Mozione di Sì Toscana in Regione per la nomina urgente del garante dell’infanzia

Mozione in consiglio regionale per la nomina urgente del garante dell’infanzia. E’ quanto hanno presentato i consiglieri di Sì Toscana a Sinistra, Paolo Sarti e Tommaso Fattori. “Abbiamo presentato una mozione – dicono – per la nomina di una figura assente in Toscana oramai dal giugno del 2015. E’ una situazione grave, che ha paragone solo in altre tre regioni italiane. E’ imbarazzante che debba essere l’autorità nazionale a svolgere alcune delle funzioni del garante toscano, in una sorta d’imbarazzante commissariamento ‘de facto’. Pensiamo ad esempio ai compiti attribuiti al garante dalla nuova legge sui minori stranieri non accompagnati, un fenomeno in crescita negli ultimi anni che vede 611 presenze sul nostro territorio”.

“L’eterna discussione – concludono i consiglieri – sull’opportunità di creare una figura unica che comprenda anche il garante per i detenuti e il difensore civico, ha portato a un’immobilità non più accettabile. Noi, peraltro, siamo sempre stati contrari all’ipotesi di garante unico, perché a fronte di una società sempre più complessa, con bisogni diversi e un privato sociale chiamato a svolgere spesso funzioni che prima erano riservate al pubblico, le istituzioni devono quantomeno poter garantire un’ottima capacità di coordinamento tra i diversi soggetti del sistema e soprattutto assicurare un efficace monitoraggio per tutelare il massimo rispetto dei diritti previsti dalla legge”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.