Economia circolare come nuovo orizzonte delle politiche regionali

Per orientare le politiche regionali verso un modello circolare, fondato sul principio dello sviluppo sostenibile, che permetta di valorizzare gli scarti di consumo, estendere il ciclo di vita dei prodotti, condividere le risorse, promuovere l’uso di energia da fondi rinnovabili, la commissione affari istituzionali, presieduta da Giacomo Bugliani (Pd), ha licenziato a maggioranza una proposta di legge dei consiglieri Pd, prima firmataria Monia Monni.

Nel testo si prevede che la programmazione regionale attui tale transizione attraverso il coordinamento dei piani settoriali regionali con il programma regionale di sviluppo, mediante l’individuazione di obbiettivi e contenuti minimi. A tal fine la giunta dovrà presentare al Consiglio una specifica proposta entro tre mesi dall’entrata in vigore della legge. Nel primo documento di economia e finanza successivo dovranno essere presentate le modifiche al programma regionale di sviluppo. Sul testo i consiglieri di opposizione si sono astenuti. La proposta di legge sarà all’ordine del giorno del prossimo Consiglio regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.