Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Difesa suolo, 600mila euro dalla regione per fossi e canali

Dopo quelli già annunciati ieri arrivano ancora buone notizie per quanto riguarda la difesa del suolo a Lucca e provincia. Arriveranno sul territorio infatti ulteriori risorse per 600mila euro circa in totale, destinate a interventi e progettazioni di competenza della Regione Toscana e a opere per cui la Regione si avvale dei Consorzi di bonifica. Risorse che si aggiungono agli oltre 6 milioni di euro già presenti nel Dods, documento operativo difesa del suolo, relativi a interventi e progettazioni realizzati da comuni e province e cofinanziati dalla Regione. Soddisfazione da parte di Stefano Baccelli, presidente commissione Ambiente e territorio e Ilaria Giovannetti, consigliera regionale Pd.

“Altri finanziamenti importanti permetteranno di dare ulteriori risposte a situazioni difficili sul territorio. – spiegano Baccelli e Giovannetti – Sappiamo bene quanto sia necessario investire sulla mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico, la provincia di Lucca ha subito duramente anche di recente le conseguenze del maltempo e dobbiamo poter agire in maniera rapida e incisiva. Per questo è indispensabile che tutti gli enti, a ogni livello, facciano la loro parte. Bene quindi che la Regione programmi e metta a disposizione risorse adeguate per supportare comuni e province nello svolgimento di azioni necessarie e urgenti. Siamo inoltre in attesa dei fondi stanziati dal governo Renzi che nella finanziaria 2018 aveva previsto ben 105 milioni di euro, finanziati attraverso mutui Bei, a favore della Regione Toscana proprio in materia di difesa del suolo. L’attuale governo inopinatamente ha deciso di non finanziarli più tramite lo strumento dei mutui Bei ma di finanziarli con risorse proprie; il ministero si è quindi comunque impegnato a confermare lo stanziamento che però ad oggi non è ancora arrivato. Siamo quindi in attesa e quando si concretizzeranno anche queste risorse potranno partire ulteriori importanti interventi per il territorio della provincia di Lucca già previsti dalla programmazione regionale”.
“Permane uno stato di incertezza sulle risorse disponibili per la politica di prevenzione del dissesto idrogeologico a livello nazionale. Dopo aver appreso oggi quante risorse ci riserva il Piano del Governo per le opere di ripristino, cifre che sapevamo già peraltro, rimaniamo in attesa dell’attivazione del mutuo Bei previsto dalla Finanziaria 2018, per finanziare le opere pronte e cantierabili volte a prevenire più che a ripristinare. Abbiamo progetti per 118 milioni di euro in Toscana”, lo ha detto l’assessore Federica Fratoni uscendo dall’incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e le Regioni. “Invitiamo il ministro – prosegue Fratoni – a dare seguito a quanto più volte dichiarato, ovvero attivare un tavolo di confronto con la Regione per definire i tempi di conclusione dell’accordo. Su questo abbiamo già perso un anno. Accolgo con piacere la notizia – ha continuato l’assessore – che, dopo aver smantellato l’unità di missione Italia Sicura, si torni a riproporre un modello analogo, ovvero una cabina di regia interministeriale ‘Strategia Italia’ come modalità operativa di velocizzazione e semplificazione per interventi sul territorio. Evidentemente il Governo ha riconsiderato la propria posizione a favore di una struttura dedicata della Presidenza del Consiglio dei ministri che ha consentito negli anni della sua operatività di attivare per la sola Regione Toscana oltre 100 milioni di euro di investimenti in opere di messa di sicurezza”. Riferendo poi sull’incontro che si è svolto, a seguire, con la Protezione civile: “Voglio ringraziare la Protezione civile nazionale – ha concluso Fratoni – per aver accolto le richieste avanzate dalla Regione in ordine agli eventi di Livorno del 2017 e alle recenti mareggiate e tempeste vento dell’ottobre 2018”. 
Ecco il dettaglio degli interventi finanziati con queste ulteriori risorse. Interventi di competenza della Regione Toscana: manutenzione straordinaria del muro di sponda sul Rio Fossanuova in località Corte Andreotti nel Comune di Porcari, finanziato integralmente dalla Regione con 40mila euro. Progettazioni di competenza della Regione Toscana: Bacino di Nozzano – Balbano – Castiglioncello, sistemazione argini rii Balbano, Castiglioncello, Dogaia, realizzazione casse di espansione e potenziamento impianto idrovoro in località Le Cateratte di Nozzano, finanziati integralmente dalla Regione con 40mila euro; lavori di sistemazione idraulica del Torrente Certosa, finanziati integralmente dalla Regione con 20mila euro; mitigazione del rischio idraulico del torrente Freddana da Ponte Rosso allo sbocco nel fiume Serchio nel Comune di Lucca, finanziata integralmente dalla Regione con 20mila euro. Opere per la cui progettazione e realizzazione la Regione si avvale dei consorzi di bonifica: manutenzione straordinaria Rio Ampollora – Capannori capoluogo finanziata dalla Regione con 417.637,77 euro su 596.625,39; consolidamento delle arginature del Rio Leccio nel tratto tra il ponte della ferrovia e via Carlotti (progettazione definitiva) finanziato integralmente dalla Regione con 60mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.