Bilancio Regione, nel 2019 previsti 270 milioni di interventi

Sono stati illustrati in commissione affari istituzionali, presieduta da Giacomo Bugliani, i provvedimenti economici e finanziari che compongono la prima variazione alla manovra della Regione Toscana. Si tratta di un passaggio, è stato spiegato nel corso della seduta che si è tenuta ieri (2 aprile) che interviene con due mesi di anticipo rispetto alla consuetudine, per facilitare la programmazione e l’utilizzo delle risorse. Si tratta di interventi per complessivi 270 milioni euro nel 2019, 69 milioni sul 2020 e 50 milioni sul 2021.

Tra le voci più significative, si segnalano i 150 milioni previsti per il finanziamento del piano di investimenti straordinari in sanità (50 milioni per ciascuna annualità tra il 2019 e il 2021) che dovrebbero andare ad aggiungersi a uno stanziamento previsto dal governo nazionale per interventi infrastrutturali e tecnologici in sanità e ai finanziamenti delle singole aziende: in totale si dovrebbe realizzare un piano straordinario per dare continuità agli investimenti. Si prevede un finanziamento del fondo di garanzia con una cifra di 34milioni di euro, misura prevista per 6 milioni con il bilancio di previsione 2019-21 e ora integrata. Per il trasporto pubblico locale, reintegro del fondo regionale per 5milioni di euro, a compensazione di un taglio del fondo nazionale trasporti operato quest’anno. Sempre per i trasporti, rifinanziamento di 1,6 milioni di euro nel 2019 per interventi di manutenzione ordinaria sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno.
Un finanziamento di 8,8 milioni (un milione sul 2019, 7,8 milioni sul 2020) per rinnovo del parco autobus. Si prevede anche un reintegro di 20milioni di euro del fondo di riserva per il 2019. Sul 2020, finanziamento di 5,5 milioni per la realizzazione della nuova sede del dipartimento di scienze e tecnologie agrarie dell’università di Firenze. Stanziati 6 milioni di euro per il finanziamento di un bando per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Finanziamento di 200mila euro per ciascuna annualità 2019 e 2020 per contributi alle famiglie con disabili per acquisto o modifiche alle autovetture. Si segnala un’anticipazione di liquidità per 82 milioni per la sanità. Impegno consistente anche per l’interporto Guasticce-Livorno, per il quale la Regione stanzia 30,2 milioni per l’acquisto di due immobili di proprietà della società dell’Interporto, della quale la Regione fa parte. Su quei due immobili la Regione ha prestato garanzia e provvederà all’acquisto con una operazione delineata a tutela del patrimonio regionale.
Il prezzo d’acquisto, è stato spiegato, potrebbe essere inferiore, il valore sarà oggetto a valutazione, la cifra di 30,2 milioni è il tetto massimo stabilito. L’assessore regionale alla presidenza Vittorio Bugli ha preannunciato alcuni emendamenti che saranno presto presentati all’esame della commissione, tra i quali 4 milioni nel 2021 per la realizzazione del ponte di Signa e 4,6 milioni destinati alla logistica del porto di Piombino (ampliamento area business). 
I provvedimenti della prima variazione di bilancio dovrebbero essere approvati in una apposita seduta da convocare per la mattina di martedì 9 aprile, in modo da poter essere sottoposti al voto del consiglio regionale che si terrà tra il pomeriggio del 9 e la mattina del 10 aprile.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.