Tpl, Ceccarelli risponde a Marchetti (FI): “Si metta d’accordo con se stesso”

L'assessore: "Stiamo lavorando con il massimo impegno per consentire una rapida firma del nuovo contratto di servizio con il nuovo affidatario"

L’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli interviene in risposta alla sollecitazione del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Maurizio Marchetti, riguardo al futuro del servizio di Tpl nella zona di Carrara: “Nel giro di pochi giorni il consigliere Marchetti mi ha interpellato due volte a mezzo stampa, chiedendomi una volta esattamente l’opposto dell’altra. Io sono sempre pronto ad ascoltare le voci del territorio, ma sarebbe opportuno che Marchetti trovasse il modo di mettersi d’accordo almeno con se stesso”.

“Una volta – spiega Ceccarelli – Marchetti ci dice che non dobbiamo accelerare sull’attuazione della sentenza del Consiglio di Stato per evitare di danneggiare le aziende che attualmente gestiscono il trasporto pubblico, poi improvvisamente ci chiede di chiudere rapidamente la procedura perché gli attuali gestori non sono in grado di porre rimedio ai costanti disagi per gli utenti. Mi pare chiaro chi sia ad avere idee confuse. Per quanto ci riguarda, non abbiamo mai avuto il minimo dubbio: la Regione sta continuando a garantire agli attuali gestori le condizioni in essere con il contratto-ponte che si è chiuso a fine anno in modo da continuare ad offrire ai cittadini lo stesso servizio degli ultimi due anni, ma al tempo stesso stiamo lavorando con il massimo impegno per consentire una rapida firma del nuovo contratto di servizio con il nuovo affidatario, in modo che si vada ad aprire al più presto una pagina tutta nuova per il tpl in Toscana”.

“Infine – conclude Ceccarelli – ritengo che dei ritardi provocati dalla conflittualità, il consigliere Marchetti farebbe bene a parlarne con chi questa conflittualità l’ha alimentata negli anni. Noi l’abbiamo solo subita e alla fine, dopo svariati gradi di giudizio, ne usciamo con la conferma di aver fatto le cose giuste per tutelare l’interesse dei cittadini e dei lavoratori. Ai sindacati voglio confermare tutta la nostra attenzione e la nostra volontà di portare a compimento nel più breve tempo possibile il percorso che abbiamo avviato molti anni fa e che, se fosse dipeso da noi, si sarebbe già concluso da almeno 4 anni“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.