Urbanistica, procedimenti amministrativi sospesi fino al 15 aprile

La disposizione della Regione Toscana per l'emergenza coronavirus

Sospesi fino al 15 aprile i termini previsti per i procedimenti amministrativi urbanistici e prorogata la validità degli atti in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile.

A seguito di numerose richieste di chiarimento giunte dalle amministrazioni, la Giunta regionale ha deciso di fare chiarezza e precisare con una delibera, proposta dall’assessore Vincenzo Ceccarelli, che a seguito dell’emergenza da Coronavirus e al decreto-legge n. 18 del 17 marzo 2020, i termini di tutti gli atti relativi alla pianificazione territoriale ed urbanistica (es. approvazione di piani e varianti, accordi di pianificazione, conferenze di servizi, etc.), ai piani e programmi di settore, agli accordi di programma ed all’attività edilizia (es. procedimenti relativi ai titoli abilitativi ed al controllo degli stessi) sono sospesi per i 53 giorni che intercorrono tra il 23 febbraio e il 15 aprile prossimo. Il periodo di sospensione non verrà computato nel calcolo dei termini per i procedimenti iniziati prima del 23 febbario, mentre per tutte le procedure iniziate dopo il 23 febbraio, l’inizio del conteggio verrà spostato direttamente al 15 aprile.

“E’ chiaro le amministrazioni pubbliche sono tenute ad adottare misure organizzative che assicurino una ragionevole durata delle pratiche cui sono chiamate – spiega l’assessore Ceccarelli – ma abbiamo ritenuto doveroso fare chiarezza e deliberare la sospensione dei procedimenti urbanistici in corso almeno fino al 15 aprile e prorogare la validità degli atti che sarebbero scaduti in questo periodo. Stiamo inoltre valutando le richiste di ulteriori differimanti che ci arrivano dai Comuni. Inoltre lavoriamo con la rete delle professioni per cercare di chiarire i dubbi che ci vengono posti dai professionisti del settore e rispondere alle criticità evidenziate”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.