Coronavirus: in Toscana piante, quaderni e giocattoli tornano disponibili

Possibilità di consegna a domicilio per le attività attulmente chiuse perhé non rientrano tra le attività essenziali

Arriva il bel tempo e in questi giorni in cui i toscani sono a casa qualcuno magari avrebbe voglia di piantare sul balcone o nel giardino della propria dimora qualche fiore: una primula, che è di stagione, oppure gerani e rose. Ma dove trovarli senza doversi troppo spostare? D’ora in poi pure nei piccoli negozi di alimentari. Il presidente Enrico Rossi ha infatti firmato oggi (9 aprile) un’ordinanza in cui autorizza la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti e simili anche in questi esercizi. “Un provvedimento – commenta Rossi – che viene incontro alle esigenze delle famiglie e a quelle di tanti produttori”.

Ma non è l’unica disposizione che riguarda le attività commerciali. I negozi con il bandone tirato giù (e che spetterà al governo nazionale decidere quando riapriranno), quelli che non rientrano nelle attività essenziali, potranno, grazie all’ordinanza della Regione, riprendere da subito le vendite se lo vorranno, con una promozione line, in televisione o a distanza dei loro prodotti, effettuando consegne a domicilio o per corrispondenza. Basterà evitare contatti personali inferiori ad un metro ed ottanta centimetri, oltre al rispetto delle norme igieniche e sanitarie in tutta la filiera, dal confezionamento alla consegna.

Trovata una soluzione anche per articoli di cartoleria, forniture per ufficio, giochi e giocattoli: “Un provvedimento – commenta Rossi – che spero che faccia piace. Con i bambini a casa di pennarelli, fogli ma anche giochi c’è bisogno. Questi articoli si potranno vendere on line e per corrispondenza oppure nei negozi di generi alimentari o di altre attività commerciali non soggette a chiusura“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.