Montemagni (Lega): “Respinta la nostra proposta a favore del commercio”

La capogruppo in consiglio regionale interviene dopo la bocciatura dell'atto

Destinare l’avanzo di bilancio del consiglio regionale ai commercianti in difficoltà per pagare il canone di locazione“. Era questa la proposta presentata dalla Lega in Regione. Proposta che è stata bocciata dalla giunta.

“Ritenevamo che fosse un gesto significativo ed urgente – afferma la capogruppo Elisa Montemagni – sostenere adeguatamente quelle attività commerciali ed artigianali toscane che, causa l’insorgere del covid19, stanno avendo seri problemi nel pagamento dei canoni di locazione. In Toscana sono davvero in molti che, una volta riaperto, si sono ritrovati, tra le altre incombenze, il grosso onere di dover far fronte al pagamento di affitti, spesso piuttosto gravosi, diventando, quindi, giocoforza incolpevolmente morosi. Il nostro ordine del giorno mirava, quindi, tramite l’utilizzo dell’avanzo di bilancio consiliare, ad appoggiare concretamente quei nostri corregionali che non riescono a sostenere le spese di locazione dei propri esercizi”.

“Purtroppo, però – sottolinea la rappresentante del Carroccio – il Pd si è dimostrato, per l’ennesima volta, distante dai problemi dei toscani, respingendo il nostro atto che, tra l’altro, avevamo aperto alla firma anche degli altri gruppi politici. Se questo è il metodo di amministrare coscienziosamente una Regione, tutto ciò rafforza la nostra convinzione nel fatto che gli elettori voteranno per un radicale cambiamento dell’attuale deficitario modus operandi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.