Da Unicredit un finanziamento da un milione per Papalini spa

L'operazione assistita dalla garanzie rilasciate da Sace nell'ambito di Garanzia Italia

Un milione di euro per l’azienda specializzata in cleaning e servizi integrati Papalini spa. Sono queste le cifre dell’operazione di finanziamento da parte di UniCredit, assistita dalle garanzie rilasciate in poche ore da Sace nell’ambito del programma Garanzia Italia.

Papalini spa è uno dei principali player italiani operanti nel settore del facility management, con ricavi nel 2019 superiori a 53 milioni di euro e oltre 2 mila 200 dipendenti. L’azienda può vantare 30 anni di esperienza nel settore cleaning e servizi integrati e una presenza capillare su tutto il territorio nazionale. Controllata interamente da Mauro Papalini che guida l’azienda ricoprendo la carica di presidente del cda, la società negli ultimi anni è stata protagonista di un rilevante processo di crescita, alimentato da una struttura organizzativa divisionale che ha permesso maggiore focalizzazione sui clienti – pubblici e privati dei più vari settori produttivi – e da un sistema di gestione delle attività di cantiere molto attento alla qualità e ai livelli di servizio erogati.

Le risorse finanziarie rinvenienti dall’operazione di finanziamento, strutturata con una durata di 72 mesi, saranno utilizzate per supportare il fabbisogno di capitale circolante derivante dall’emergenza covid19 e per nuovi investimenti nel settore della sanificazione. “UniCredit ci è stata sempre vicino nel nostro percorso di sviluppo – sottolinea Mauro Papalini, presidente del cda di Papalini Spa -, dando fiducia ai nostri progetti di specializzazione ed innovazione, sostenendoci imprenditorialmente. Anche in questo caso la risposta è stata efficace e tempestiva, tenendo conto delle difficoltà dovute all’attuale momento di emergenza”.

“Con questa operazione di finanziamento, la seconda realizzata nel giro di pochi giorni nelle Marche con Garanzia Sace, confermiamo la piena operatività della banca su tutte le possibili soluzioni previste dal ‘Decreto liquidità’ – afferma Andrea Burchi, regional manager centro nord UniCredit -. Un’ulteriore prova anche del continuo impegno del nostro Gruppo a sostegno del tessuto imprenditoriale del territorio. Lavoriamo ogni giorno per supportare le imprese del Paese, soprattutto in una fase di emergenza come quella che stiamo attraversando. Questa operazione, in particolare, ci consente di sostenere un’azienda che si distingue per innovazione e grande attenzione al cliente anche nella realizzazione di servizi di primaria utilità per la lotta contro il coronavirus”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.