Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Gara tpl, Montemagni (Lega): “Sospendere l’aggiudicazione della gara”

Per la capogruppo è "atto dovuto" dal momento che c'è un'indagine aperta

“E’ opportuno sospendere l’aggiudicazione della gara regionale per il servizio pubblico locale“. Così la capogruppo della Lega in consiglio regionale Elisa Montemagni interviene a seguito dell’indagine aperta sul presidente della Regione per la gara Tpl.

“A fronte di quanto pare emergere e in attesa che le indagini possano far chiarezza sulla situazione relativa all’aggiudicazione della gara regionale per il servizio pubblico locale dei prossimi 11 anni in Toscana, stante il coinvolgimento di diverse persone indagate, tra cui lo stesso presidente Enrico Rossi, crediamo che tale operazione, in questo delicato momento, sia assolutamente da scongiurare – prosegue Montemagni -. Fare piena chiarezza su quanto fin qui emerso e aspettare, dunque, che le indagini facciano il loro naturale corso, ci sembra un atto dovuto che la Regione debba compiere nel rispetto ed a tutela di tutti”.

“Assegnare, infatti, un servizio pubblico di questa importanza -precisa l’esponente leghista – e di questo valore economico in tale situazione, prima che sia stato chiarito anche ogni minimo particolare della questione, con la sicurezza, quindi, che l’affidamento poi non debba essere rivisto successivamente, potrebbe comportare danni e ripercussioni serie ed onerose al servizio e di conseguenza ai 5 mila lavoratori che oggi operano nel settore, senza dimenticare potenziali e pesanti disagi a tutta l’utenza. Valutato e considerato tutto ciò sarebbe opportuno quindi sospendere l’aggiudicazione, come previsto poi dalla Legge n.241/90 art.21 che prevede lo stop per gravi motivi della esecuzione ed efficacia dell’aggiudicazione definitiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.