Quantcast

Protezione civile, associazioni in passerella per ‘Io non rischio’

Anche Lucca è una delle 103 piazze in tutta Italia dove si svolgerà la giornata Io non rischio, la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile promossa per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sulle calamità naturali in generale.

L’appuntamento è per domani (14 ottobre) a Palazzo Ducale, nei cortili Carrara e degli Svizzeri, dove saranno allestiti gli stand informativi di enti, associazioni di volontariato e della protezione civile. Gli stand saranno aperti dalle 9 alle 18 mentre alle 15, con partenza da Palazzo Ducale, scatterà la passeggiata non competitiva Io non rischio organizzata in collaborazione con il Gruppo Sportivo Camigliano e il polo scientifico-tecnologico Fermi-Giorgi di Lucca. Sono stati organizzati tre percorsi di chilometraggio diverso: 2, 5 e 10 chilometri. I percorsi sono stati tracciati su aree pedonali, sentieri o marciapiedi ad eccezione di un breve tratto di via delle Piagge, lungo il fiume Serchio.
Tra stand, gazebo e altri spazi dedicati, con 80 volontari a disposizione dei cittadini per l’attività informativa, ci sarà anche una linea del tempo coi più significativi eventi alluvionali e sismici che hanno interessato la provincia di Lucca, nonché un’area dedicata ai bambini ed una sala multimediale. Durante la mattinata è prevista l’attività informativa rivolta a tutti i cittadini e, in particolare, alle classi quarta e quinta di alcuni istituti superiori del territorio: Liceo artistico-musicale Passaglia di Lucca, istituto Pertini di Lucca, istituti Carrara-Nottolini-Busdraghi di Lucca, Isi di Castelnuovo Garfagnana e Polo scientifico tecnologico Fermi-Giorgi di Lucca. Nel pomeriggio proseguirà l’attività di informazione sui rischi degli eventi calamitosi e sulle buone pratiche di comportamento in caso di alluvione e terremoto. A Lucca è atteso anche l’arrivo del nuovo capo del Dipartimento nazionale della protezione civile Angelo Borrelli che si è insediato lo scorso agosto.
L’iniziativa nazionale sulle buone pratiche di protezione civile è promossa, a livello locale, in collaborazione con la Prefettura di Lucca, la Regione Toscana, la Provincia di Lucca, i Comuni di Lucca e Viareggio, le Unioni dei Comuni della Garfagnana, della Mediavalle e della Versilia, e l’Autorità di Bacino del fiume Serchio. Agli enti e alle istituzioni citate si affiancano associazioni di volontariato della Protezione civile che hanno aderito alla campagna 2017: Anpana, Associazione nazionale autieri d’Italia di Capannori e Castelnuovo G., Eza Guardia Nazionale, Croce Verde di Lucca, Ponte a Moriano e Viareggio, Gruppo comunale di Protezione Civile di Castelnuovo Garfagnana, Misericordie di Capezzano Pianore, Lucca, Marlia – Massa Macinaia e S.Giusto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.