Quantcast

Parco fluviale di Lucca riqualificato da volontari migranti

Migliorare e migliorarsi attraverso la cooperazione. Questo il progetto del Comune di Lucca, con la Regione Toscana, la cooperativa Odissea e l’associazione Percorso in fattoria, che sabato (2 marzo) presentano i lavori realizzati dai volontari migranti nel parco fluviale e alla fattoria Riva degli Albogatti. L’appuntamento con La solidarietà costruisce sicurezza è alle 12,30, con un’iniziativa pubblica alla Fattoria urbana a cui, oltre ai migranti che hanno portato a termine i lavori di manutenzione, parteciperanno anche il sindaco Alessandro Tambellini, l’assessora al sociale Lucia Del Chiaro e il referente del sindaco ai diritti (e consigliere comunale) Daniele Bianucci. Ci sarà anche un piccolo aperitivo.

“Grazie al progetto della Regione Sponda Si-cura, un nutrito gruppo di volontari migranti ha potuto e voluto adoperarsi per settimane in lavori di manutenzione al parco fluviale e alla Fattoria urbana, gestita per conto del Comune dall’associazione Percorso in fattoria – spiegano Lucia Del Chiaro e Daniele Bianucci – Questi volontari sono tutti ragazzi arrivati dall’Africa, e ospitati nei nostri centri di accoglienza di Sant’Anna e Fagnano. E hanno posto in essere una lunga serie di piccoli lavoretti e manutenzioni, tra cui una prima ma importante risistemazione alla strada che, dal paese di Nave, porta fino alla Fattoria urbana. Sabato prossimo ci ritroveremo tutti insieme, per presentare alla cittadinanza le opere realizzate: speriamo che la partecipazione sia ampia e sentita. Noi siamo infatti convinti che con questi esempi di impegno ed integrazione si costruisca una sicurezza importante per il nostro territorio. Un ringraziamento sentito va anche all’associazione Percorso in fattoria, a Marco Cecconi e Sergio Giannelli: due volontari che hanno lavorato a fianco dei ragazzi migranti”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.