Al San Luca oltre ai tablet donate altre mascherine

L'Usl ringrazie l'associazione Andare oltre si può, la pizzeria Ottavo Nano, l'otopedia Michelotti e la farmacia Lupetti di Pieve Fosciana

Ancora donazioni in arrivo all’ospedale San Luca di Lucca. L’associazione Andare oltre si può ha donato al reparto di terapia intensiva tre tablet, consegnati direttamente al dottor Cesare Fabrizio Benanti, responsabile del reparto, insieme alla dottoressa Daniela Boccalatte.

La donazione è stata possibile grazie al supporto del Centro Tim di San Concordio e al contributo degli amici del Fantacalcio Valdinievole.

I tablet sono particolarmente utili visto che le modalità con cui avviene il contagio da Coronavirus hanno limitato le visite nei reparti e molti pazienti possono rimanere isolati dai loro cari per tutto il periodo del ricovero. Con i tablet è possibile fare delle videochiamate e donare qualche momento di serenità sia ai pazienti che ai familiari.

Dall’Usl ringraziamenti anche all’ortopedia Michelotti, che ha effettuato una donazione di mascherine al reparto di neurologia di Lucca; alla pizzeria Ottavo nano che ha donato generi alimentari per supportare gli operatori sanitari impegnati in turni impegnativi ed a volte estenuanti e, infine, alla farmacia Lupetti di Pieve Fosciana, che ha regalato 90 mascherine chirurgiche al presidio ospedaliero della Valle del Serchio, e ai signori Manuela Grassi e Jean Antonine Rousseau che hanno donato uno smartpad per i pazienti Covid che sono ricoverati a Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.