Coronavirus, assessori al sociale: “Serve un provvedimento ad hoc per la disabilità”

Lettera congiunta alla sottosegretario Puglisi per risorse e interventi specifici

Un provvedimento “ad hoc” per il tema della disabilità, con risorse e interventi specifici che possano mettere i Comuni italiani nelle condizioni di stare vicini il più possibile ai disabili e alle loro famiglie.

Lo chiedono, con una lettera congiunta inviata alla sottosegretario del ministero del lavoro e delle politiche sociali, Francesca Puglisi, le assessore e gli assessori al sociale della Piana di Lucca, Valeria Giglioli (Lucca), Ilaria Sorini (Altopascio), Matteo Francesconi (Capannori), Lisa Baiocchi (Porcari), Beatrice Gambini (Pescaglia), Simona Pieretti (Montecarlo) e Giordano Ballini (Villa Basilica).

“In questi giorni di grave emergenza che vedono le nostre comunità, e tutto il paese, colpite in modo tanto pesante, la situazione delle persone più fragili rappresenta per noi oggetto di costante pensiero e preoccupazione – scrivono -. Nel nostro lavoro quotidiano siamo in contatto con famiglie, associazioni, enti del terzo settore che ci rappresentano le ripercussioni che la necessità di rispettare le indicazioni di isolamento sociale, a prevenzione del contagio da coronavirus, stanno avendo su bambini, giovani e adulti con disabilità. Queste persone vivono spesso costrette in spazi ridotti e le attività di supporto di cui fruivano a scuola, o in altri contesti, sono state sospese e sostituite con interventi a domicilio o attività da remoto, che abbiamo incoraggiato e sostenuto in ogni modo, consapevoli dell’urgenza di essere vicini alle famiglie. Il lavoro del governo, su fronti molteplici, è sotto gli occhi di tutti noi. I comuni stanno compiendo uno sforzo imponente per rispondere con i propri provvedimenti alle indicazioni scaturite dalle nuove norme, per tutelare la salute di tutti i cittadini dei propri territori”.

Quindi l’appello chiaro “resta pressante, la necessità – continuano – di dare un segnale forte di vicinanza alle persone con disabilità e a chi si prende cura di loro in questo momento drammatico. Un segnale che trovi nelle prossime indicazioni normative del governo la possibilità di individuare, con la massima chiarezza, nuovi strumenti, modalità e risorse necessarie da destinare ad attività e interventi a favore delle persone con disabilità e di chi si prende cura di loro in un momento storico che non ha precedenti. Chiediamo quindi al governo di riservare la massima attenzione al tema della disabilità, molto sentito in tutte le nostre comunità, e di esprimerla in un provvedimento “ad hoc”, che metta tutte le pubbliche amministrazioni in grado di rispondere al meglio, con la massima efficacia alle richieste di aiuto sempre più numerose che si stanno levando in tutto il paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.