Quantcast

Fondazione per la coesione sociale, 1,77 milioni di euro a sostegno delle persone con disabilità

Approvato il bilancio 2019, prosegue l’impegno per i percorsi di autonomia e “dopo di noi”

Prosegue l’impegno della Fondazione per la coesione sociale – l’ente di scopo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che opera nel sociale – per sostenere le iniziative del territorio che accompagnano le persone con disabilità in progetti di autonomia. Ieri (14 maggio) il consiglio di amministrazione della Fondazione ha approvato il bilancio 2019.

“Nel corso del 2019 – spiega il presidente della Fondazione per la coesione sociale Maido Giovacchino Castiglioni – abbiamo proseguito la nostra opera di sostegno ai progetti di ‘durante e dopo di noi’ delle associazioni impegnate in questo ambito. Un’azione sinergica che prevede anche un ruolo attivo della nostra fondazione nel cofinanziare e progettare insieme alle varie articolazioni territoriali dell’azienda Usl Toscana Nord e alle realtà del terzo settore interventi della Regione Toscana a favore delle persone con grave disabilità a cui viene meno il sostegno genitoriale”.

“Abbiamo inoltre commissionato ad uno studio legale – prosegue Castiglioni – l’analisi tecnica per verificare la possibilità di utilizzare lo strumento del trust collettivo al fine di offrire una risposta alle famiglie che hanno l’esigenza di assicurare, nel tempo, un’esistenza dignitosa ai propri cari affetti da disabilità”.

Oltre a proseguire nel finanziamento dei progetti avviati negli anni precedenti, nel 2019 la Fondazione per la coesione sociale ha confermato il sostegno al progetto di Aipd Versilia per la realizzazione di un centro polifunzionale semiresidenziale che ospiti persone con sindrome di down, intervento in fase di progettazione. Ha inoltre proseguito nel sostegno ad importanti iniziative, come quella di Anffas Lucca che a Carraia ha ampliato, grazie ad un ulteriore co-inanziamento di 160mila euro, le serre sociali che ospitano la produzione e la lavorazione di prodotti agricoli con il coinvolgimento di persone con disabilità. Rinnovato anche il contributo per la struttura del Dopo di noi della Fraternità di Misericordia di Corsagna, un progetto nato nel 2017 e sostenuto dalla Fondazione per la coesione sociale per una cifra complessiva di oltre 200mila euro.

Dall’avvio delle sue attività nel 2016, la Fondazione per la coesione sociale ha finanziato progetti sul territorio per 1,77 milioni di euro, di cui 742.371 in Versilia, 582.600 nella Valle del Serchio e 448mila nella Piana di Lucca. 1,180 milioni di euro sono stati deliberati per sostenere servizi di semi-residenzialità, 389.000 per quelli residenziali, 168mila per percorsi di autonomia, 36mila per cofinanziare bandi regionali.

“Il nostro obiettivo – conclude Castiglioni – è quello di esercitare il principio di sussidiarietà e favorire un approccio condiviso agli interventi nel campo dell’autonomia e del ‘durante e dopo di noi’, per fare in modo che pubblico e terzo settore lavorino in modo sinergico, offrendo alle persone con disabilità prospettive sempre migliori”.

Anche per questo, la Fondazione per la Coesione Sociale ha partecipato nel 2019 alla nascita del Centro di Ricerca Maria Eletta Martini di cui è partner insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Un Centro di ricerca che si propone di studiare i fenomeni del volontariato e del terzo settore su scala nazionale ed internazionale, anche per fornire strumenti di crescita in un contesto di grandi cambiamenti come quelli introdotti in Italia dalla riforma del terzo settore.

Tutte le informazioni sulle attività della Fondazione per la Coesione Sociale sono consultabili sul sito www.fondazionecoesionesociale.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.