Quantcast

Emergenza Covid, Croce Rossa in prima linea: oltre 1800 servizi, consegnate più di 200 spese a domicilio

L'associazione ha impiegato ben 10 volontari per ogni turno, coprendo oltre 100 turni giornalieri

Continua l’impegno dei volontari della Croce Rossa di Lucca impegnati fin dal primo momento per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

In questo periodo l’associazione ha impiegato ben 10 volontari per ogni turno, coprendo oltre 100 turni giornalieri. I volontari, di cui 56 temporanei, hanno prestato ogni giorno servizio per l’allestimento e l’utilizzo di una tenda di sanificazione all’ingresso degli uffici, nella gestione della sala operativa, nel coordinamento dei servizi di consegna di farmaci, in quello dei servizi di consegna di spese alimentari e nei servizi di consegna di pacchi alimentari richiesti dall’area “inclusione sociale” per le famiglie bisognose.

Dati emergenza Covid Croce Rossa

Inoltre, i volontari si sono impegnati nella presa in carico e gestione di servizi particolari, nati da esigenze dovute all’emergenza Covid-19, tra cui l ’imbustamento e la distribuzione delle mascherine chirurgiche alla popolazione in supporto alla protezione xivile comunale, la presa in consegna ed utilizzo di mezzi civili in comodato d’uso gratuito da utilizzare durante questa emergenza ed infine il coordinamento e supporto alla sezione di Valfreddana.

Ma parliamo un po’ di numeri: Dall’inizio dell’emergenza fino al 31 maggio, sono ben 1256 i farmaci consegnati alla popolazione che ne ha fatto richiesta, 197 invece le spese eseguite e consegnate a domicilio, con ben 110 pacchi alimentari consegnati alle famiglie in difficoltà, di cui 15 ancora in consegna. I pacchi contengono alimenti di conforto, tra cui pasta, riso, biscotti, olio, pelati, marmellata e latte: di questo ne sono stati consegnati oltre 100 litri.

I servizi sanitari eseguiti sono stati 1890, 95 invece i volontari della protezione civile impegnati, con un totale di 39 mezzi impiegati. 4mila le mascherine imbustate, oltre 51mila invece quelle consegnate a supermercati e popolazione.

Tantissime anche le donazioni: 5mila le mascherine chirurgiche ricevute in sede, 600 quelle Ffp2. 625 invece i copri sedili donati per mettere in sicurezza i mezzi di soccorso. Grazie alle donazioni e alla raccolta fondi sono stati acquistati anche un sanificatore a ozono e dispositivi di protezione individuale da consegnare al personale volontario come guanti (300 unità), gel disinfettante (156 unità) e 250 camicini, serviti principalmente nei servizi sanitari con pazienti Covid e durante i test sierologici effettuati ai volontari nella giornata del 16 maggio scorso.

“Un immenso grazie a tutti i volontari per il tempo messo a disposizione che ha permesso di ottenere questi grandi risultati in un momento così drammatico e difficile da gestire – ha commentato il presidente Fabio Bocca – Un ringraziamento speciale va anche a tutta la popolazione che ci ha sempre sostenuto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.