Operatori Cup, Marchetti (Fi): “Asl e Regione facciano chiarezza sulle prospettive”

Il capogruppo in Regione si schiera a fianco dei lavoratori in sciopero

“E’ assurdo che in uno dei momenti storici di maggior bisogno Asl nord ovest e Regione lascino gli operatori Cup nell’incertezza delle loro prospettive occupazionali”. Così il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Maurizio Marchetti si schiera al finaco degli operatori di Lucca e Versilia che proprio oggi (29 giugno) hanno deciso di scioperare.

“Sono lavoratori preziosissimi, ora più che mai andrebbero addirittura implementati, e invece chi li dovrebbe tutelare li spinge allo sciopero come estrema azione per far sentire la loro voce. Non è accettabile, noi siamo al loro fianco – ribadisce Marchetti -. Da giorni sulla scorta degli ingolfamenti registrati proprio al servizio Cup sia telefonico che di front office in tutta la Asl nord ovest da Pontedera a Pisa, dalla Versilia a Lucca e a Massa dove è dovuta intervenire persino la polizia per gestire la ressa, non faccio che chiedere rinforzi per questi preziosi e preparati operatori. Invece Asl e Regione non solo non li aiutano nel loro lavoro, adeguando la capacità al bisogno dell’utenza, ma addirittura non chiariscono le loro prospettive occupazionali in vista del cambio di gestore del servizio previsto a giorni“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.