Scuole paritarie cattoliche, via al bando Cei per le famiglie in difficoltà

Nell’anno scolastico 2020-2021 si avvierà inoltre un tavolo diocesano dedicato al settore

La pandemia di Covid-19 ha segnato e segna un momento difficile anche per le scuole paritarie cattoliche, da sempre presenza efficace e apprezzata a fianco delle famiglie e dei piccoli. La ripartenza fa i conti con ulteriori problemi, ma c’è in tutti la volontà di continuare il proprio servizio con impegno anche per il prossimo anno scolastico. Lo hanno riaffermato le direzioni delle 22 scuole paritarie cattoliche presenti nell’arcidiocesi di Lucca, in un recente incontro con l’arcivescovo Paolo Giulietti, nel quale sono state condivise difficoltà e prospettive.

Dopo ulteriori confronti tra le direzioni e in vista della scadenza (31 luglio) del bando promosso dalla presidenza della Conferenza episcopale italiana (Cei) per sussidi agli alunni delle paritarie cattoliche di famiglie in difficoltà, le scuole paritarie cattoliche e l’Ufficio di pastorale scolastica dell’Arcidiocesi confermano e comunicano il loro impegno, nel segno della libertà educativa e della qualità didattica, anche per l’anno scolastico 2020-21.

La buona salute delle scuole paritarie, del resto, rientra nell’interesse generale, poiché, secondo la legge 62/2000, esse fanno parte del “sistema nazionale di istruzione […] costituito dalle scuole statali e dalle scuole paritarie private e degli enti locali”. Come si legge, questa positiva volontà è venuta incontro a livello nazionale la presidenza della Cei, che ha stabilito di erogare fino a 20mila sussidi del valore di 2.000 euro ciascuno alle famiglie degli alunni iscritti per l’anno scolastico 2020/21 più colpite dalla crisi sanitaria ed economica.

Per l’assegnazione dei sussidi di studio verrà seguito il criterio della situazione economica familiare, mediante l’indicatore Isee (agli alunni con disabilità sarà riservata priorità). Ogni scuola paritaria dovrà far conoscere il bando Cei e provvedere all’inoltro delle domande. Anche l’arcidiocesi di Lucca farà la sua piccola parte, erogando un ulteriore sussidio per ognuna delle 22 scuole paritarie. Nell’anno scolastico 2020-2021 si avvierà inoltre un Tavolo diocesano della scuola cattolica, organismo cui sarà affidato il compito di coordinare, sostenere e promuovere le scuole paritarie cattoliche e di ispirazione cristiana presenti nell’Arcidiocesi, attraverso iniziative di formazione del personale e dei genitori, di informazione e di aggregazione (giornate e feste).

Le 22 scuole paritarie cattoliche per Comune

Bagni di Lucca: Scuola materna Sacra Famiglia; Borgo a Mozzano: Scuola aterna Caduti in Guerra; Camaiore: Scuola mmaterna San Francesco Patrono d’Italia; Capannori: Scuola materna don Emilio Angeli, Scuola materna Sacro Cuore, Scuola materna Ghilarducci; Gallicano: Scuola materna G. Moni-Il giardinetto di Maria; Lucca: Scuola elementare S. Dorotea, Scuola media S. Dorotea, Scuola materna Leone XII, Scuola materna S. Maria del Giudice, Scuola materna Sacro Cuore, Scuola materna Don Aldo Mei, Scuola materna Mater Boni Consilii, Scuola materna G. Moni, Scuola materna Divina Provvidenza; Viareggio: Scuola elementare S. Marta, Scuola elementare Mantellate, Scuola elementare S. Dorotea, Scuola materna Mantellate, Scuola materna Maria Immacolata, Scuola materna Santa Marta.

Nell’anno scolastico 2019-20 gli iscritti alle 22 scuole erano 1011.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.