Regalo per i tre anni di Luccasenzabarriere: un defibrillatore da Cnv e Mirco Ungaretti Onlus foto

Il presidente Passalacqua traccia il bilancio di tre anni di attività: "Crescono i volontari, lavoriamo a un progetto di caratura nazionale"

Compleanno migliore non poteva esserci per l’associazione onlus Luccasenzabarriere che ha festeggiato il suo terzo anno di vita. Il regalo, frutto di una significativa sinergia tra due importanti associazioni operanti sul territorio, il Cnv di Lucca e la Mirco Ungaretti onlus, è rappresentato da un defibrillatore, strumento sicuramente di vitale importanza.

Alla presenza del vic sindaco di Lucca Giovanni Lemucchi, dell’assessore del comune di Capannori Serena Frediani, del presidente di Cnv Pier Giorgio Licheri, della vice presidente della Mirco Ungaretti onlus Marisa Giunchigliani e del testimonial di Luccasenzabarriere Andrea Lanfri, Domenico Passalacqua ha tracciato un bilancio di questo triennio di crescita costante, sia sotto il profilo dei servizi offerti dalla comunità che per quanto concerne l’aumento dei volontari, annunciando la creazione di un progetto a respiro nazionale che sarà svelato nei prossimi mesi.

L’appuntamento di oggi ha significato, come avvenuto spesso nella tradizione di questa associazione, l’abbattimento di un’altra barriera ossia la presenza di un’interprete del linguaggio dei segni Silvia Agnini che ha reso così fruibile il tutto anche alle persone non udenti. Una scelta che accompagnerà, così già accaduto nello spettacolo de La Cattiva strada tenutosi al Real Collegio lo scorso 2 luglio, tutte le future attività di Luccasenzabarriere.

Ricevere una donazione di questo genere è una gioia immensa, ancor di più considerando che ci arriva da due modelli di solidarietà come l’associazione Mirco Ungaretti e il Cnv – ha esordito Domenico Passalacqua – Con grande orgoglio possiamo dire di essere nella più totale sicurezza. In questi tre anni siamo cresciuti molto, ottenendo dei risultati importanti per tutta la comunità. Stiamo lavorando ad un progetto di caratura nazionale che contiamo di presentare ufficialmente tra pochi mesi. L’incremento di tanti volontari nella nostra onlus è un altro motivo di grossa soddisfazione, segno tangibile di un miglioramento del tasso culturale della popolazione”.

Parole dense di significati sono state pronunciate anche da Marisa Giunchigliani, vicepresidente di Mirko Ungaretti onlus, associazione presente dal 2012 sul territorio lucchese. “Quello di oggi è il novantaseiesimo defibrillatore che doniamo – ha ricordato Giunchigliani – Il nostro lavoro consiste in varie fasi, come la localizzazione del punto maggiore indicato per l’installazione di questo strumento oppure i corsi che teniamo ai ragazzi per insegnare loro come utilizzare il defibrillatore. In questo senso un grosso aiuto ci è arrivato dagli insegnanti, molto disponibili. Noto volentieri che l’attenzione su queste tematiche si è alzata, ma penso che possiamo fare ancora di più sperando di ricevere, ad onore del vero, qualche maggiore aiuto dalle istituzioni”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Pier Giorgio Licheri, numero uno del Cnv di Lucca, sempre disponibile e presente quando si tratta di azioni finalizzate al miglioramento del benessere della collettività. “Come Cnv siamo molto lieti di condividere questo momento di solidarietà tra famiglie toccate direttamente da esperienze traumatiche – ha dichiarato Licheri – Da un evento doloroso è nata una pianta. Bisogna educare la comunità locale e nazionale, troppe volte distratta, in modo che si possa costruire già un presente e un domani migliore”.

Serena Frediani, assessore con delega alla disabilità del comune di Capannori, ha prontamente evidenziato l’origine delle due associazioni. “Come capannorese sono orgogliosa nel constatare la presenza sul nostro territorio di due gruppi importanti come Luccasenzabarriere e la Mirco Ungaretti Onlus – ha precisato Serena Frediani – Sono associazioni vive che sprigionano forza e vivacità, senza mai perdere l’occasione di pungolare, giustamente, le istituzioni quando è necessario. Il compito dell’associazione comunale è quello di favorire il loro percorso di crescita. Come testimonia questa mattinata, il gioco di squadra tra le varie associazioni è fondamentale.

Il vicesindaco di Lucca Giovanni Lemucchi, infine, ha speso parole di elogio per quanto svolto in questi anni da Luccasenzabarriere, Cnv e Mirco Ungaretti onlus. “Momenti come questi hanno dentro di sé dei valori simbolici – è il commento di Lemucchi – Come amministrazione comunale cerchiamo di destinare il maggior numero di risorse possibili al sociale ma non è onestamente semplice. Queste tematiche sono di rilevante attualità e devono essere ancora di più approfondite. Rinnovo i miei più sinceri complimenti a queste tre associazioni, veri e propri vanti per il nostro territorio.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.