Per la Croce Verde un’ambulanza auto-sanificante

Inaugurato il nuovo mezzo che permette di affrontare l'emergenza Covid-19. Ok al bilancio economico e sociale

Approvazione del bilancio e inaugurazione di un’ambulanza auto-sanificante: un sabato pomeriggio intenso e gioioso, per la Croce Verde P.A. Lucca, alla presenza di amministrazioni e associazioni nazionali e locali, volontari e soci.

Accolti dalla presidente, Elisa Ricci, di fronte ad un folto pubblico di soci e volontari sono intervenuti Carmine Lizza, responsabile nazionale di protezione civile Anpas, e Dimitri Bettini, presidente di Anpas Toscana. I saluti delle istituzioni sono stati affidati a Stefano Baccelli, consigliere regionale, a Pilade Ciardetti, consigliere comunale e presidente della commissione sociale, e Cristina Petretti, consigliera comunale con delega alla sanità, che hanno sottolineato l’importanza dell’apporto del volontariato nel settore della sanità, specialmente in Toscana, dove tanti servizi essenziali sono garantiti dal contributo gratuito dei volontari.  Tanto più dall’inizio dell’emergenza Covid-19, che ha visto i volontari in divisa arancione in prima linea nella lotta alla pandemia.

Durante la prima parte del pomeriggio, i soci si sono riuniti per l’approvazione del bilancio consuntivo 2019. Dopo la lettura del documento e la rappresentazione di bilancio economico e sociale, che denotano un’associazione sana e più che presente sul territorio provinciale, i soci hanno approvato all’unanimità.

In seguito, la presidente Elisa Ricci ha ceduto la parola a Dimitri Bettini, che ha illustrato i prossimi sviluppi del terzo settore, in particolare relativamente alle Pubbliche sssistenze della regione Toscana, descrivendo i passi necessari per un ulteriore salto di qualità delle associazioni del territorio.

Terminata l’assemblea, è stato il turno dell’inaugurazione della nuova ambulanza della Croce Verde. Un mezzo innovativo, specialmente per alcuni accorgimenti che lo rendono adatto al contrasto di Covid-19. I delegati agli automezzi, Michele Camilli e Paolo Ghilardi, hanno precisato le caratteristiche tecniche dell’automezzo: “Questa è la nostra quarta ambulanza con un sistema di sanificazione ad ozono. Alla fine di ogni servizio su sospetti casi di Covid-19, il mezzo viene chiuso e il dispositivo attivato: dopo venti minuti, la sanificazione è completa e l’ambulanza è di nuovo a disposizione per ulteriori missioni. Si tratta di un sistema che ci permette di contrastare l’emergenza tuttora in atto in maniera ancora più adeguata, di concerto con tutti gli altri dispositivi adottati e i protocolli che stiamo seguendo”.

Uno sguardo più ampio, poi, sul parco mezzi in forza all’associazione: “Solo nell’ultimo triennio sono stati inaugurati 15 veicoli, tra cui 8 ambulanze, che sono andati a rafforzare una flotta che ora consta di 50 mezzi a disposizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.