Anche Lucca avrà un garante dei diritti delle persone con disabilità

Approvato all'unanimità anche il progetto per il parcheggio alla scuola di Antraccoli

Anche il comune di Lucca avrà un garante dei diritti delle persone con disabilità: l’iter è stato portato avanti questa sera (27 ottobre) durante il consiglio comunale che ne ha approvato il regolamento per l’istituzione.

Il garante ha l’importante l’obiettivo di rafforzare il tavolo di lavoro istituito dall’amministrazione Tambellini e di perseguire la rimozione degli ostacoli, anche di carattere sociale e culturale, che si frappongono al riconoscimento di pari dignità e opportunità per le persone con disabilità, favorendo le politiche di integrazione sociale e il miglioramento dell’autonomia personale.

Per la nomina del garante verrà aperto un bando per la manifestazione di interesse a coprire il ruolo.

“Quello della disabilità è un tema forte per la nostra amministrazione – le parole dell’assessora Valeria Giglioli -. Dare risposte alle persone con disabilità rappresenta un tratto distintivo della nostra comunità, che chiede una città per tutti. L’obiettivo è rimuovere gli ostacoli e e rendere la città accessibile a tutti. Dopo un lungo lavoro condiviso, oggi c’è una risposta concreta con l’istituzione della figura del garante comunale delle persone con disabilità. Una figura importante, che potrà intervenire a tutela delle persone con disabilità”.

Plauso all’istituzione della figura, di cui si discute dalla scorsa primavera, è arrivato dai consiglieri di maggioranza e opposizione. In particolare il presidente della commissione sociale, Pilade Ciardetti, ha illustrato l’iter in commissione sociale. Particolare attenzione al tema dalla consigliera di centrodestra Simone Testaferrata, che da sempre si batte per i diritti dei disabili. Intervento a favore della pratica anche da parte del consigliere di SiAmo Lucca, Alessandro Di Vito.

“Finalmente siamo arrivati all’obbiettivo che ci eravamo posti – dichiara il presidente della commissione consiliare per le politiche sociali e sociosanitarie, Pilade Ciardetti – . La commissione, in accordo col tavolo delle disabilità e facendo propria una mozione presentata sul tema dall’opposizione, ha portato avanti un lavoro che si è svolto in un clima di confronto aperto e fattivo, costantemente volto a individuare le soluzioni più efficaci per dare riscontro concreto alle necessità delle persone con disabilità. Oggi, grazie al contributo di tutte le componenti, sia di maggioranza che di opposizione, possiamo dire di aver fatto un ulteriore passo in avanti per la tutela di diritti nella nostra città”.

Il garante, che dovrà essere scelto sulla base di un curriculum qualificato che ne evidenzi l’esperienza maturata nell’ambito delle tematiche legate al mondo delle disabilità, avrà accesso a tutte le informazioni del Comune di Lucca e potrà intervenire per prevenire o denunciare ogni situazione che arrechi un danno materiale o morale a persona disabile. Questo sul fronte della tutela. Ma spetterà al garante anche promuovere, in positivo, iniziative che possano aumentare la conoscenza delle problematiche relative alla disabilità, la diffusione di buone pratiche per favorire l’integrazione e l’inclusione sociale. Il Comune dovrà a sua volta sottoporre al garante ogni atto di organizzazione e regolazione dei servizi comunali dedicati alle persone con disabilità e i report e le relazioni riferiti all’impatto delle azioni progettuali destinate alle persone con disabilità.

Adesso, per arrivare alla nomina concreta del garante dei diritti delle persone con disabilità, sarà pubblicato un avviso per raccogliere le candidature: sulla base delle candidature presentate toccherà poi nuovamente al consiglio comunale stabilire a chi spetterà il ruolo.

In precedenza, dopo una breve discussione, erano stati approvati il regolamento generale delle entrate comunali, illustrato dall’assessore Giovanno Lemucchi e, all’unanimità, anche il progetto definitivo di opera pubblica inerente la realizzazione del parcheggio alla scuola primaria Monsignor Guidi ad Antraccoli e contestuale adozione di variante al regolamento urbanistico, che era passato ieri, con voto favorevole, in commissione congiunta urbanistica-lavori pubblici.

Antraccoli, parcheggio per la scuola e parco attrezzato per il paese: sì al progetto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.