All’Associazione consulenti per la famiglia i fondi della loggia Burlamacchi per il concerto dell’Epifania

L'emergenza Covid non ferma la solidarietà della realtà guidata dal maestro Emanuele Costamagna

L’emergenza Covid non ha consentito, quest’anno, di realizzare il consueto concerto dell’Epifania organizzato dalla loggia Francesco Burlamacchi nr. 1113 all’Oriente di Lucca che avrebbe raggiunto la 14esima edizione.

“Ciò nonostante – spiega il maestro venerabile della loggia lucchese, Emanuele Costamagna – la nostra associazione non è voluta venir meno a quelli che erano i veri scopi della nostra manifestazione: aiutare chi è stato meno fortunato di noi. Per questo motivo la nostra loggia ha destinato quello che sarebbe stato il ricavato del concerto all’Associazione consulenti per la famiglia con un versamento sul loro conto corrente. Tutto ciò per esternare il pensiero e la filosofia della massoneria, la diffusione dei suoi principi fondamentali di libertà, tolleranza, ma anche l’impegno di umana solidarietà”.

“Molti ancora non sanno che fanno parte del Grande Oriente d’Italia varie associazioni fra cui il Pane Quotidiano di Milano che, da oltre un secolo, offre da mangiare a centinaia di persone ogni giorno; l’associazione Asili Notturni di Torino, fondata nel lontano 1886, e che ogni sera offre un pasto caldo ed un letto ai senza tetto o l’aiuto offerto dalla Loggia Ausonia sempre di Torino, ai genitori dei bambini colpiti da malattie oncoematologiche che non possono sostenere il costo di un albergo, di una pensione o di un alloggio; citiamo ancora l’associazione Happy baby che offre un aiuto per l’adozione dei bambini”.

“Nostro desiderio – conclude – è che queste iniziative di umana solidarietà possano essere di esempio ad altre istituzioni per poter supportare chi in vari momenti della vita e non solo in questo periodo. si trova in grave difficoltà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.