L’associazione Alice Benvenuti dona alla pediatria due dispositivi ‘tiralatte’ e un monitor multiparametrico

Donazioni che saranno molto utili nell’ambito della patologia neonatale e nell’aiutare molte donne lucchesi

Nuova donazione dell’associazione Alice Benvenuti onlus alla struttura di pediatria dell’ospedale di Lucca.
Oggi (17 febbraio) nella hall del San Luca è avvenuta la consegna di due dispositivi “tiralatte” e di un monitor multiparametrico alla responsabile della pediatria Angelina Vaccaro, alla coordinatrice infermieristica Paola Gianni, al medico della direzione ospedaliera Spartaco Mencaroni e al direttore della struttura Estar tecnologie sanitarie per l’Asl Toscana nord ovest Mirco Magnani.

Lucia e Mario, genitori di Alice a cui è dedicata l’associazione, hanno evidenziato la loro volontà di venire incontro alle esigenze dei piccoli pazienti che vengono ricoverati in questa struttura. Le donazioni confermano infatti la presenza ormai di un rapporto di collaborazione con la pediatria di Lucca da parte di questa associazione nata il 6 aprile 2018, a distanza di appena un mese dalla prematura scomparsa di Alice. In onore e in ricordo di una ragazza straordinaria, che ha combattuto ogni istante per due anni con coraggio e determinazione, i genitori stanno portando avanti tante iniziative sull’asse Lucca-Firenze (la Onlus è amica del Meyer), tutte con il comune denominatore di aiutare i giovani, non solo e non necessariamente malati.  L’associazione, infatti, ha predisposto anche borse di studio e finanziamenti di progetti di aggregazione giovanile, legati allo sviluppo e all’affermazione delle proprie passioni. Un’attività a 360 gradi, quindi, per supportare bambini e ragazzi sul loro territorio.

La dottoressa Vaccaro, insieme a tutto il personale, ha espresso un sincero ringraziamento all’ associazione, che nei mesi scorsi aveva già fatto pervenire al reparto di pediatria  un altro monitor multifunzione provvisto di rilevatori adattati all’età pediatrica e mascherine chirurgiche pediatriche.

I due “tiralatte”, dispositivi che permettono di estrarre il latte dalle mammelle durante l’allattamento, saranno molto utili nell’ambito della patologia neonatale e nell’aiutare molte donne lucchesi, comprese le donatrici della banca del latte. Questo sempre nell’ottica di privilegiare e incentivare l’allattamento al seno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.