San Luca, i figli di un uomo deceduto di Covid19 donano un tablet alla medicina

La direttrice sanitaria: "Ringrazio la famiglia Marchi. Questo dispositivo contribuirà a migliorare i contatti tra pazienti e familiari"

E’ un tablet quello donato alla Medicina covid dell’ospedale San Luca dai figli di una persona deceduta a causa del virus. Un gesto di solidarietà che è stato apprezzato dalla direzione sanitaria e da tutto il personale della struttura, anche perché arrivato da una famiglia duramente colpita dalla pandemia.

Il tablet, che servirà a facilitare i collegamenti tra i pazienti e il mondo esterno, è stato consegnato al personale della medicina da Umberto e Giovanni Marchi, figli di Lorenzo, deceduto per Covid nei primi giorni del mese di febbraio 2021.

“Anche a nome della direzione aziendale – sottolinea la direttrice sanitaria dell’ospedale Michela Maielli –  ringrazio la famiglia Marchi per la graditissima donazione, che dimostra grande sensibilità e vicinanza umana. Questo dispositivo contribuirà a migliorare i contatti tra i pazienti e i loro familiari, che sono fondamentali in questo periodo di emergenza Covid. I nostri operatori fanno sempre il possibile per venire incontro alle esigenze delle persone ricoverate pazienti ma è davvero importante per loro poter comunicare, anche se a distanza, con i propri cari e ricevere così il calore e l’affetto di chi vuole loro bene”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.