Quantcast

Da Unicoop quasi 4mila euro per aiutare le donne vittime di violenza

I fondi raccolti dalla campagna vanno all'associazione Luna Onlus di Lucca e alla Casa delle Donne di Viareggio

Oltre 4mila euro che diventeranno strumenti per aiutare le donne vittime di violenza nella provincia di Lucca. Serviranno per le attività di accoglienza e di accompagnamento per uscire dalle situazioni di violenza, ma anche per iniziare una nuova vita.

“Utilizzeremo questi fondi (2101 euro, frutto della campagna di Unicoop Firenze La buona spesa è buona due volte) per attività di formazione e supporto a percorsi finalizzati al reinserimento professionale”, spiega Daniela Caselli, presidente dell’associazione Luna Onlus di Lucca.

“Le risorse serviranno principalmente per l’assistenza di prima necessità, come spese e bollette”, aggiungono dalla Casa delle Donne di Viareggio. Il totale di oltre 4mila euro che viene consegnato in questi giorni ai due centri antiviolenza è stato raccolto da Unicoop Firenze anche grazie alla partecipazione di soci e clienti. 

“I centri antiviolenza della Toscana sono una risorsa fondamentale per la nostra Regione e per tutte le toscane e i toscani. Sostenerli, in un momento di crisi come quello attuale, diventa basilare per tutta la comunità. Purtroppo la cronaca continua a riportare notizie di violenze e femminicidi: aiutare chi opera in prima linea per aiutare le vittime a denunciare è doveroso – fanno sapere da Unicoop Firenze – così come è importante accompagnare le donne che stavano già avviando un percorso di autonomia e sono state penalizzate dall’emergenza economica e sanitaria. Oggi Unicoop Firenze ribadisce la sua vicinanza ai centri antiviolenza toscani e lo fa con il risultato di una iniziativa che ha coinvolto soci e clienti, perché anche la sensibilizzazione è un elemento che contribuisce all’eliminazione della violenza contro le donne”.

“Ringraziamo chi a novembre scorso ha scelto i prodotti che contribuivano ad aiutare le associazioni – dice Maria Concetta Fortini, presidente sezione soci Coop di Lucca – e così, con un gesto semplice, ha manifestato la propria vicinanza alle vittime. Come sezione soci Coop sul territorio, siamo costantemente in contatto con le associazioni che si occupano di prevenire ed eliminare i fenomeni di violenza. La pandemia ha modificato le nostre e le loro attività, ma noi ci siamo, per camminare insieme sulla strada che va verso la parità di genere, come ha dimostrato anche l’ultima campagna di Coop Close the gap”.

Unicoop Firenze per il contrasto alla violenza di genere

L’emergenza sanitaria ha fatto aumentare anche i costi di gestione dei servizi dei centri antiviolenza e delle case di accoglienza. Un problema al quale la campagna La buona spesa è buona due volte di Unicoop Firenze ha cercato di dare alcune risposte.

Il tema della violenza di genere è comunque già rientrato nella campagna Nessuno Indietro della cooperativa. Parte dei 2,2 milioni di euro che la cooperativa ha messo a disposizione delle associazioni di volontariato del territorio a partire da giugno sono stati investiti in progetti per il contrasto alla violenza sulle donne, sia a livello di prevenzione, sia per le vittime e i bambini che escono da una situazione di maltrattamenti.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.