A scuola di legalità fiscale, l’Agenzia delle entrate incontra i ragazzi dell’Isi Machiavelli Paladini foto

La dirigente Pettorini: "L’incontro con le istituzioni del territorio rappresenta un’occasione di crescita culturale per gli alunni del nostro liceo"

A scuola di legalità fiscale. Si è concluso oggi (14 maggio) con il secondo incontro, il percorso formativo che ha interessato le classi del liceo economico sociale dell’Isi Machiavelli Paladini, nel quadro del progetto Fisco Scuola, in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate di Lucca.

All’incontro organizzato da Aldo Merola e Marco Luchini, docenti di discipline giuridiche economiche dell’Isi Machiavelli Paladini hanno partecipato il direttore dell’agenzia Ciro Bianco, insieme ai funzionari Eleonora Mazzara e Stefano Battistoni. Questo secondo incontro ha coinvolto le classi del primo biennio Les, ha avuto come oggetto i principi costituzionali in materia tributaria e le problematiche relative alla lotta all’evasione fiscale.

L’ evento è iniziato con i saluti introduttivi della dirigente Mariacristina Pettorini. “L’incontro della scuola con le  istituzioni del territorio, in questo caso l’agenzia delle entrate – ha detto – è un momento formativo importantissimo e rappresenta  un’occasione di crescita culturale per gli alunni del nostro liceo”.

Ciro Bianco ha poi illustrato le finalità del progetto di collaborazione tra l’agenzia e l’istituzione scolastica e in particolare l’obiettivo di fare acquisire alle ragazze e ai ragazzi, sin dai primi anni della scuola superiore, la consapevolezza del rispetto delle norme fiscali che sono finalizzate a consentire allo atato, l’acquisizione delle risorse indispensabili per l’erogazione dei servizi pubblici e per la difesa dello stato sociale. Eleonora Mazzara ha sviluppato i concetti di uguaglianza, di partecipazione e solidarietà che sono alla base dei principi tributari, contenuti nella carta costituzionale, ponendo l’attenzione sull’importanza della partecipazione alla spesa pubblica come espressione del rispetto dell’interesse collettivo.

Stefano Battistoni partendo dal concetto capacità contributiva e criterio di progressività ha affrontato il tema dell’evasione e contrasto all’illegalità fiscale che “può essere superato attraverso una migliore conoscenza delle normative e la formazione di un senso di legalità, dal momento che sottrarsi al pagamento significa percepire dei servizi pubblici non dovuti e sfruttare quanto versato dai contribuenti onesti”.

“Le ragazze e i ragazzi nonostante la giovane età, hanno partecipato con attenzione alle tematiche affrontate, che fanno parte fondamentale, del percorso didattico disciplinare, del liceo economico sociale – ha concluso la dirigente – che si caratterizza come corso di studi finalizzato ad approfondire aspetti giuridici, economico e sociali contemporanei, ponendo quesiti pertinenti, ai relatori, che sono stati oggetto di riflessione e confronto”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.