Quantcast

La Società popolare di mutuo soccorso rinnova l’appello: “Donate il 5 per mille per sostenere le famiglie in difficoltà”

Proseguono le attività di raccolta dei beni di prima necessità alla Casa del popolo di Verciano

Donare il 5 per mille alla Casa del Popolo di Verciano per sostenere le attività della Cassa di resistenza. E’ questo l’appello rilanciato dalla Società popolare di mutuo soccorso impegnata nella raccolta di risorse per le famiglie in difficoltà economiche e sociali.

“La Casa del Popolo nell’ultimo anno, pur dovendo sospendere le consuete attività politiche, culturali, ludiche e ricreative, è rimasta aperta tutti i sabati per accogliere persone e famiglie in gravi difficoltà economiche e sociali, purtroppo aggravate dalla pandemia e spesso dimenticate dalle istituzioni – ricorda la Società -. Dall’aprile dello scorso anno è attiva una campagna di solidarietà supportata da diverse realtà del territorio che hanno trovato un riferimento nella Casa del Popolo e si sono unite per sostenere le attività mutualistiche creando la Rete di solidarietà popolare. Ogni sabato mattina un gruppo di volontarie e volontari allestisce un banchetto al mercato contadino del Foro Boario per raccogliere prodotti ortofrutticoli. Tutti i sabati pomeriggio vengono quindi raccolti generi di prima necessità alla Casa del Popolo e consegnati più di 20 pacchi per le esigenze di circa 80 persone (un terzo minori). Inoltre, vengono accolte 4-5 persone allo sportello di ascolto tenuto da Potere al Popolo, perché alla base di tutto c’è la volontà di trovare con loro le cause del disagio e renderle consapevoli dei loro diritti per riconquistarli insieme alla loro dignità”.

“Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno di tante persone, gruppi, collettivi, associazioni e organizzazioni e rappresentanze sindacali che nei mesi scorsi hanno contribuito in vari modi: portando i generi di prima necessità direttamente alla Casa del Popolo e ai punti di raccolta sul territorio o dando contributi economici, utilizzati anche per aiutare le famiglie coi pagamenti di bollette, affitti, visite mediche e altre spese impellenti – continua la nota -. L’emergenza purtroppo continua, anzi si aggrava, e la solidarietà non si può fermare: è fondamentale rilanciare donazioni e contributi, non dimenticando anche le spese necessarie per tenere aperta la Casa del Popolo, che purtroppo nell’ultimo anno non è stato possibile sostenere con le iniziative e le attività sospese a causa della pandemia ma che ripartiranno molto presto”.

“E’ possibile contribuire con la consegna dei beni di prima necessità o di contributi in contanti il sabato mattina al banchetto al mercato contadino del Foro Boario o il pomeriggio dalle 15 alle 18 alla Casa del Popolo in via dei Paoli 22 a Verciano, ma anche durante la settimana nelle attività commerciali del territorio che si sono messe a disposizione come punti di raccolta – conclude la nota -. E’ possibile fare versamenti con bonifico intestato a ‘Società Popolare di Mutuo Soccorso G. Garibaldi’, con causale ‘Contributo per la Casa del Popolo’ o ‘Cassa di Resistenza’, all’Iban IT49G0103013710000000395784. Le donazioni effettuate a favore della Società Popolare di Mutuo Soccorso permettono di fruire della detrazione del 30% inserendo i contributi erogati nell’apposita sezione della dichiarazione dei redditi. Inoltre, da quest’anno c’è una grossa novità: la Società Popolare di Mutuo Soccorso si è iscritta nel registro delle associazioni di promozione sociale ed è possibile sostenere le spese e le attività della Casa del Popolo anche devolvendo il 5 per mille indicando nell’apposita sezione della dichiarazione dei redditi il codice 92047560468. I modi per dare una mano sono molti, tutti fondamentali per mandare avanti la Casa del Popolo e le attività che si svolgono al suo interno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.