Quantcast

I professionisti di cardiologia e diabetologia si incontrano al Real Collegio

Il convegno è in programma sabato (25 settembre) dalle 9 alle 18

Favorire e sviluppare un sempre più proficuo approccio multidisciplinare e multiprofessionale nella gestione della persona diabetica sia in prevenzione primaria che secondaria.

È questo l’obiettivo del convegno La cardiologia e la diabetologia si incontrano, strategie terapeutiche e sinergie in programma sabato (25 settembre) dalle 9 alle 18 al Real Collegio di Lucca.

Sia i dati epidemiologici che l’uso di alcuni specifici farmaci hanno, infatti, ulteriormente avvicinato la cardiologia e la diabetologia, come alleate nella gestione dei pazienti cronici. La segreteria scientifica è a cura del direttore della cardiologia Francesco Maria Bovenzi e del direttore della diabetologia di Lucca Alberto di Carlo e nel corso dei lavori sono previsti gli interventi di molti professionisti, di varie discipline, di tutti i territori dell’Asl Toscana nord ovest.

“Il diabete – si legge nel razionale dell’evento – è una delle malattie cronico degenerative più diffuse nella popolazione ed è gravato da molteplici complicanze croniche che hanno un impatto significativo sulla durata e sulla qualità della vita delle persone con diabete che in Italia sono circa 4 milioni di casi noti ed 1 milione di casi misconosciuti. Le persone diabetiche presentano un eccesso di mortalità pari al 30-40% rispetto alla popolazione non diabetica e le malattie cardiovascolari sono la causa principale di mortalità e di morbilità”.

Sul territorio dell’Azienda Usl Toscana nord ovest sono presenti circa 95 mila diabetici, quasi 17 mila solo nell’ambito territoriale di Lucca. Lo studio dell’osservatorio Arno, composto da una rete di oltre 30 Asl distribuite capillarmente  sul territorio nazionale e che raccoglie i dati di oltre 11 milioni di abitanti, evidenzia che circa 1 diabetico su 6 viene ricoverato almeno una volta l’anno e che il tasso di ricovero ordinario nei diabetici è più che doppio rispetto ai non diabetici. Inoltre, tra le prime 20 diagnosi principali associate ai ricoveri ordinari ben 8 sono rappresentate da malattie cardiovascolari e che fra queste 8 al primo posto c’è lo scompenso cardiaco, che rappresenta circa il 6% delle diagnosi principali. A controbilanciare questi dati allarmanti si è assistito in questi ultimi anni ad una vera e propria rivoluzione terapeutica, con alcuni farmaci innovativi che hanno migliorato in maniera significativa gli esiti cardiovascolari nella popolazione diabetica.

I relatori

A intervenire, nel dettaglio, saranno: Roberto Arpesani(Livorno), Stefania Bertoli (Lido di Camaiore), Andrea Boni (Lucca), Giovanni Brunelleschi(Lucca), Ilaria Casadidio (Lucca), Lauro Cortigiani (Lucca), Giovanni Credi (Massa), Isabella Crisci (Massa), Ilaria Cuccuru (Lucca), Stefano Del Prato (Pisa), Graziano Di Cianni (Livorno), Giovanna Gregori (Massa), Cristina Lencioni (Lucca), Cristiano Lisi (Lucca), Roberto Lorenzoni(Lucca), Michela Maielli (Lucca), Alessandra Mazzoni (Lucca), Roberto Miccoli (Pisa), Margherita Occhipinti (Lido di Camaiore),  Claudio Vignali (Lido di Camaiore), Alberto Vitolo (Lucca).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.