Quantcast

Dal 23 novembre il corso di accesso alla Croce Rossa Italiana

Il corso si svolgerà nel mese di novembre e dicembre e tratterà diverse tematiche inerenti alle attività istituzionali della associazione

Martedì 23 novembre alle 21 in modalità on line avrà inizio il corso di accesso alla Croce Rossa Italiana.

L’impegno nei mesi precedenti è stato elevato e anche molto duro ed i soci volontari hanno dato il massimo per essere di supporto nelle molteplici richieste da parte delle persone più vulnerabili.

Il corso si svolgerà nel mese di novembre e dicembre e tratterà diverse tematiche inerenti alle attività istituzionali della associazione. Molti argomenti saranno trattati: i principi fondamentali e la storia della Croce Rossa, le basilari manovre salvavita e di primo soccorso, la progettazione delle iniziative in risposta alle esigenze del territorio e la formazione per garantire la sicurezza dei volontari.

Il corso sarà in modalità mista, con lezioni on line sincrone in giorni prestabiliti e lezioni asincrone, tramite portale training dell’associazione, da svolgere secondo la disponibilità in tutti i momenti della giornata. Nella serata di presentazione il direttore del corso spiegherà tutti i dettagli tecnico – organizzativi per lo svolgimento del corso stesso.

Il corso è aperto a tutti ed è prevista un’età minima di 14 anni.

Al termine di questo percorso sarà possibile accedere a diverse specializzazioni in campo sanitario, assistenza alla popolazione e soccorso in situazioni di emergenza.

Il corso base infatti è il primo step per scoprire le innumerevoli attività che Croce Rossa svolge, non solo come servizio in ambulanza, ma anche come protezione civile, assistenza alle fasce più deboli della popolazione e della divulgazione del diritto internazionale umanitario, Diu.

Per iscriversi basterà collegarsi alla piattaforma gaia.cri.it e seguire le fasi di registrazione. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il centralino al numero 0583.805454.

“Abbiamo bisogno ancora di un aiuto – dicono dalla Croce Rossa – per continuare a svolgere al meglio tutte le attività e crearne anche nuove in vista degli attuali e futuri bisogni della popolazione Prossimamente ci saranno nuove povertà e anche questo necessità di un grande lavoro di squadra, che solo grazie ai volontari è possibile“.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.