Quantcast

“Una nuova casa per Acf”, al via la campagna di crowdfunding su Eppela

In collaborazione con Confcommercio, la raccolta fondi sostiene il cambio di sede dell'associazione "Consulenza per la famiglia" a Marlia

Dare un supporto concreto a chiunque si trovi in difficoltà, in modo gratuito, disinteressato e professionale. È da sempre l’obiettivo dell’associazione Consulenza per la famiglia (Acf), attiva in provincia di Lucca dal 1978 con un team di esperti, pronti ad affiancare chiunque si trovi in situazioni di disagio. Fra questi anche tanti imprenditori, che grazie allo Sportello di ascolto per imprenditori in difficoltà attivato durante il lock down, sono riusciti a andare avanti e ritrovare la fiducia nel futuro. Per un totale di persone seguite, solo da dicembre scorso, di 442: 139 con percorsi individuali (98 donne e 41 uomini), 32 con percorsi di coppia (titolari di piccole e medie imprese), 47 i percorsi rivolti ai ristoratori, 207 ai dipendenti di aziende (impiegati in amministrazione e operai), e 17 agli adolescenti.

Confcommercio

Proprio per ricambiare il sostegno ricevuto e ribadire la pluriennale collaborazione tra le due realtà, Confcommercio Lucca e Massa Carrara è al fianco dell’Acf in un momento per lei particolare, il cambio di sede dal centro storico in via del Fosso al viale Europa di Marlia, con la conseguente riorganizzazione delle proprie attività.

Presente da oltre 30 anni sul nostro territorio soprattutto con il consultorio La famiglia, l’Acf si trova infatti costretta a dover ripartire da una nuova location, senza tuttavia voler smarrire i propri tratti caratterizzanti: la qualità dei servizi offerti e la vicinanza ai soggetti bisognosi di sostegno.

Da qui l’idea di Confcommercio per sostenere in maniera più diffusa gli sforzi dell’associazione di volontariato: lanciare la campagna di crowdfunding Una nuova casa per Acf, attraverso la piattaforma più importante a livello nazionale che ha sede proprio a Lucca, Eppela.

“Negli ultimi anni Confcommercio ha intrapreso fruttuosamente un percorso di collaborazione con l’Acf – conferma Sara Giovannini, direttore di Confcommercio Lucca e Massa Carrara – culminato nello sportello di ascolto per imprenditori in difficoltà attivato durante il lockdown, a cui i nostri associati hanno potuto rivolgersi e trarre beneficio. Era naturale – continua – che, nel momento in cui l’associazione ci ha manifestato le sue difficoltà, ci sentissimo chiamati a fare la nostra parte: con la presidente Patrizia Giannoni è stato quindi deciso di lanciare una campagna di crowdfunding attraverso Eppela, in quanto ci è sembrato il modo più rapido ed efficace per dare liberamente il proprio contributo tangibile ad Acf. Invitiamo tutta l’imprenditoria lucchese a dare supporto, nella forma che ciascuno riterrà preferibile, ad una realtà così importante del territorio”.

Invito ribadito anche da Rodolfo Pasquini, presidente di Confcommercio Lucca e Massa Carrara: “Con questa collaborazione, per la prima volta la nostra attività sostiene chi è in difficoltà, entrando in un settore differente dal suo: il sociale. È una grande soddisfazione vedere la nostra struttura a supporto di realtà nuove, che non hanno a che vedere con il mondo del commercio e del turismo” spiega Pasquini.

“Un grazie sentito di cuore a Confcommercio – aggiunge la presidente di Acf Patrizia Giannoni – Questo cambio di sede è anche un’occasione per far crescere l’associazione. Siamo sempre andati avanti nonostante tutte le criticità nella promozione del benessere a tutto tondo, per dare l’opportunità di uscire dal disagio a chiunque si rivolge a noi”.

Siamo un team di professionisti volontari, persone non retribuite che si dedicato per metà della propria giornata al prossimo, dal lunedì al sabato. La nostra attività si svolge su tre settori, con un consultorio, un’area materno-infantile e lo sportello di ascolto e sostegno Sos Angeli per la prevenzione di ogni forma di violenza, anche quella di genere”.

Il Covid – prosegue Patrizia Giannoni – ci ha messo in seria difficoltà limitando le nostre iniziative pubbliche attravesro cui chiediamo i fondi, per questo motivo ci rivolgiamo a tutti coloro che ci possono aiutare e hanno trovato beneficio dalla nostra associazione, invitandoli a lasciare il proprio contributo sulla piattaforma Eppela per sostenere il nostro cambio di sede e il proseguimento della nostra attività”.

Dal centro storico in via dei Fossi, la sede dell’associazione si è spostata in viale Europa a Marlia, grazie alla donazione di un fondo gratuito in comodato d’uso gratuito per 10 anni. Un ex laboratorio di analisi, dai lavori di ristrutturazione totalmente a carico dell’associazione.

A partire dal pavimento un tempo piombato, che è stato tolto completamente ed è completamente da rifare. La spesa più ingente, seguita dal ripristino del riscaldamento, dell’impianto idraulico e elettrico. “Siamo un’associazione di volontariato e non disponiamo di risorse importanti da investire, abbiamo bisogno dell’aiuto della cittadinanza per reperire fondi per la nostra nuova casa. Da sola l’associazione non ce la può fare, aiutateci a continuare ad aiutarvi” conclude la presidente Patrizia Giannoni.

Per partecipare alla campagna di crowdfunding su Eppela, occorre andare all’indirizzo https://www.eppela.com/projects/6962

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.