Ex scalo merci e mercato di Pulìa, il futuro nel confronto cittadini-Comune

Nuovo appuntamento per la partecipazione verso il nuovo piano operativo

Va avanti il percorso partecipativo per il piano operativo avviato dal Comune di Lucca. Dopo il primo laboratorio dedicato allo spazio pubblico e il secondo incontro sui parchi territoriali e le aree naturalistiche, ecco che sabato (11 luglio) i cittadini potranno confrontarsi sull’area di trasformazione dell’ex scalo merci ferroviario e del mercato di Pulia. L’appuntamento è dalle 10 alle 13 e chiude il ciclo dei tre laboratori, ripensati in modalità online per permettere ai partecipanti di interagire in completa sicurezza.

Ultime settimane, inoltre, per partecipare al questionario di ascolto attivo Lucca, come va? Con la fine del mese, infatti, si chiuderà l’indagine proposta per raccogliere contributi, visioni e pareri sui nuovi scenari di relazione con lo spazio, pubblico e privato, aperti dalla pandemia ancora oggi in corso (clicca qui). Un’opportunità condivisa con licenza creative commons dal Comune di Reggio Emilia che Lucca, unica città toscana, ha colto e rilanciato.

L’iscrizione al laboratorio sulle trasformazioni dedicato all’ex scalo merci e al mercato di Pulia è gratuita. L’iscrizione è online a questo link: (clicca  qui).

Il percorso di partecipazione. Il cammino partecipativo avviato dal Comune di Lucca punta a diffondere informazioni e a stimolare un confronto ampio e costruttivo, che coinvolga il maggior numero di cittadini possibile. Per questo, nel mese di febbraio è stato attivato un punto di ascolto itinerante che ha coinvolto sei diverse aree del comune. Per lasciare una proposta, un’opinione, un’idea per migliorare la città è possibile, inoltre, compilare il modulo online: (clicca qui).

Per eventuali, ulteriori informazioni: www.comune.lucca.it; pagine Facebook Comune di Lucca e La Casa della Città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.