Terminal bus all’ex scalo merci, grandi eventi in Pulìa: ecco le proposte dei cittadini

Conclusi gli incontri del percorso partecipato verso il piano operativo: entro l'anno l'incontro di restituzione

Partecipazione al piano operativo, finisce la prima parte. Con il laboratorio di sabato (11 luglio) è terminata la fase di coinvolgimento diretto della cittadinanza per la redazione del nuovo strumento urbanistico. L’incontro di restituzione sarà organizzato entro l’anno.

Un percorso che si è svolto sul territorio, con punti di ascolto itineranti che si sono conclusi pochi giorni prima del lockdown, e online, grazie a una piattaforma di videoconferenza che ha facilitato anche il dialogo tra gruppi di partecipanti. Per ogni appuntamento erano previsti fino a 40 cittadini connessi.

Tre laboratori su altrettanti obiettivi del nuovo piano: lo spazio pubblico, le aree naturalistiche e i parchi territoriali, i grandi progetti di riuso e rigenerazione. Come l’ex scalo merci ferroviario e il mercato di Pulia, al centro dell’ultimo confronto: “Due aree strategiche – ha detto l’assessore all’urbanistica Serena Mammini –  per rispondere a necessità che Lucca manifesta da molto tempo. Un luogo di scambio tra modalità diverse di muoversi: treno, auto, pullman, motocicli e biciclette, punto di arrivo e di partenza prossimo alla stazione ferroviaria. Un nodo, quello dell’ex scalo merci, che vorremmo bello e ben connesso alla città e ai quartieri, attrezzato e arricchito dalla presenza del verde. Così come per Pulia rilevo che le proposte dei cittadini vertono sulla possibilità di sfruttare quegli ampi spazi, vista anche la vicinanza con le Mura, per i grandi eventi. Importante sarà la possibilità di creare connessioni verdi tra l’area di Pulia e il centro storico”.

Il lavoro dei cittadini che hanno inviato contributi, lasciato le loro idee e suggestioni ai punti di ascolto sul territorio e partecipato ai laboratori sarà restituito in un incontro finale che l’amministrazione organizzerà prima del passaggio in consiglio comunale per l’adozione.

I report di ogni tappa del percorso partecipato sono disponibili online alla pagina dedicata.

I contributi ricevuti sono stati analizzati e georeferenziati dall’ufficio di piano. Sono stati sintetizzati in una mappa online, da tutti consultabile, e sono oggetto di approfondimento della commissione consiliare urbanistica.

Nel frattempo chi volesse inviare una proposta può ancora scrivere un’email a iosonolucca@comune.lucca.it o compilare il modulo alla pagina. Fino alla fine del mese di luglio, inoltre, sarà possibile partecipare al questionario Lucca, come va? per mappare i bisogni emersi nel vivere la città in seguito alla pandemia di Covid-19.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.