Quantcast

Recupero canalette irrigue, in tanti alla prima assemblea

Recupero delle canalette irrigue, grande partecipazione ieri sera (23 gennaio) all’ex Circoscrizione 1 di Marlia. Si tratta della prima delle assemblee pubbliche che il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, assieme al Comune di Capannori, organizza per presentare il progetto: ben 450mila euro di lavori sulle canalette irrigue, che oltre ad assicurare l’acqua all’agricoltura, garantisce anche il corretto allontanamento delle piogge da case e immobili.

A confrontarsi con tanti cittadini, e a raccogliere segnalazioni per le opere che sono in corso, c’erano il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi, l’assessore comunale ai lavori pubblici Pier Angelo Bandoni, il presidente del consiglio comunale Claudio Ghilardi e il consigliere comunale Giordano Del Chiaro.
Molte le indicazioni che sono emerse dalla discussione, e che serviranno appunto per permettere al Consorzio di realizzare lavori in maniera più efficace. Nella zona di Marlia e Lammari, gli interventi (in particolare, scavi e sfalci) stanno riguardando canale Giallo, canale Arnolfini, canaletta Piaggiola, canaletta Gragnani, canale Nuovo, canaletta Corte Paradiso, canaletta Corte Bocchi, canaletta della Santina, canaletta Corte Lammari, canaletta Corte Tognetti, canaletta Corte Quilici, canaletta Corte San Donnino, canaletta Corte Tacchini, canaletta Corte Panelli, Pontecanale, canaletta dei Tognetti, canaletta Corte Borghino, affluente Rio Rametto, cnalette San Cristoforo, casello idraulico Canale Arnolfini, casello via Pian di Casciana.
“La manutenzione delle canalette è importante: sia per assicurare l’acqua all’agricoltura, sia per fare crescere la sicurezza idraulica del territorio, sia per il ripascimento della falda – spiega il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – L’ente consortile investe adesso 450mila euro, per una campagna straordinaria per il loro pieno recupero. Da qui a primavera, quando ripartirà la stagione irrigua, potremo così intervenire su decine e decine di canalette: provvedendo, in particolare, al rifacimento delle murature, al rifacimento degli intonaci, alla rimozione dei rifiuti presenti e allo scavo di moltissimi tratti. Stiamo tutto questo in maniera partecipata: queste assemblee ne sono una dimostrazione”.
“Si tratta di un importante progetto per la Piana – sottolineano l’assessore ai lavori pubblici Pier Angelo Bandoni e il presidente del consiglio comunale Claudio Ghilardi – Le canalette irrigue, infatti, svolgono un’azione molto preziosa nell’incremento della sicurezza idraulica e nell’approvvigionamento idrico per l’agricoltura. Questa serie di interventi è quindi un forte segnale di attenzione al territorio. Da tempo l’amministrazione comunale e il consorzio sono impegnati nel realizzare opere a beneficio di tutta la comunità portando avanti da una parte le manutenzioni, dall’altra progetti straordinari. Un risultato che è frutto di un’attenta programmazione e dell’ascolto dei cittadini”.
Le prossime assemblee in programma, tutte alle 21, saranno a Lunata (sede dei donatori di sangue, mercoledì 30 gennaio), a San Colombano (sede dei donatori di sangue, accanto alla chiesa, mercoledì 6 febbraio) e a Verciano (sala della chiesa di Santo Stefano, mercoledì 13 gennaio).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.