Menu
RSS

Infopoint Bagni di Lucca. Il Comune: "Al lavoro per trovare soluzioni"

bagni di luccaIl Comune di Bagni di Lucca respinge in blocco le accuse lanciate ieri (14 maggio) dalla Pro Loco (leggi) in merito alla chiusura dell'Info Point. L'amministrazione comunale ha spiegato di essere già al lavoro per trovare una soluzione che affidi il servizio in tempi brevissimi. Nel frattempo saranno gli Uffici Comunali a farsi carico della promozione del territorio. 

"Precisiamo che l’attuale direttivo della Pro Loco è in carica da poco più di un anno, rinnovato con enormi difficoltà visto che, negli anni scorsi, molti adempimenti di statuto erano stati ignorati - si legge nella nota inviata dall'amministrazione comunale -. Problemi che si sono evidenziati ancor di più nel momento dell’elezione del nuovo consiglio direttivo. Abbiamo assistito alle elezioni del loro nuovo direttivo fiduciosi che sarebbero stati eletti cittadini comuni con tempo libero, passione ed entusiasmo; una ventata di aria fresca. Il risultato è sotto gli occhi di tutti e vedendo i nomi eletti si capisce quale sia stata la logica di questo rinnovo: opposizioni al comando. In ogni caso, come amministrazione, abbiamo portato avanti un rapporto di collaborazione, continuando a pagare l’affitto dei locali dove ha sede l’Info Point (precisiamo che la sede della Pro Loco non è quella dell'Info Point in Via Umberto I) e dando gli strumenti necessari per portare avanti questo importante servizio per il turismo".
"Inoltre - prosegue la nota - pur avendo un bilancio che non ci consente di elargire in modo magnanimo contributi, anche per il 2018 abbiamo dato circa 11mila euro affinché potessero portare avanti la promozione turistica del nostro Comune pur in assenza della convenzione. Il bilancio preventivo del 2019 non ci consente di continuare ad elargire tale contributo e, nostro malgrado, siamo stati costretti a comunicare alla Pro Loco il taglio del finanziamento. A seguito di questo si sta cercando di addossare al Comune la responsabilità del licenziamento della dipendente. A tal proposito vorremmo che la Pro Loco ci spiegasse chi abbia consigliato o chi abbia deciso di assumere a tempo indeterminato una persona pur sapendo di non avere alcun introito certo mensile. Come abbiamo già avuto modo di far presente la dipendente è stata assunta dalla Pro Loco e questo comporta un impegno di spesa che grava enormemente sul bilancio dell’associazione. Il Comune può esprimere solidarietà e guardarsi intorno per vedere di trovare una soluzione ma non può essere, improvvisamente, diventato la causa del misfatto".
"Ci aspettavamo dalla Pro Loco un po’ di autocritica - si legge ancora nella nota - confermando una certa leggerezza nel gestire i propri bilanci; se non ci sono entrate certe non si prendono impegni. Inoltre, nel comunicato, si usano parole al miele nei confronti della dipendente quando in questi due anni siamo stati spettatori impotenti di continui litigi, con mail che ci informavano di lettere di richiamo, minacce di denunce ed altre nefandezze. Un continuo battibecco che, oggi, è improvvisamente scomparso ma sappiamo benissimo quali fossero i loro rapporti. La cronistoria fatta dalla Pro Loco suscita la netta sensazione che abbia seminato il panico fra la popolazione per la chiusura dell’Info Point e, nel contempo, avesse lo scopo di scaricare le proprie responsabilità sul licenziamento".
"In ogni caso è ferma e decisa la volontà di questa amministrazione di non tener chiuso l’Info Point e siamo già al lavoro per trovare una soluzione che affidi il servizio in tempi brevissimi - si legge ancora nella nota -. Nel frattempo saranno gli Uffici Comunali che si faranno carico della promozione del territorio portando avanti scelte che rompano vecchi schemi e che diano un nuovo impulso al turismo. Come primo passo approveremo la convenzione dell’Ambito Turistico congiunti tra Media Valle e Garfagnana facendo sistema con le realtà vicine. Ci teniamo a tranquillizzare i cittadini che, non ben informati, hanno criticato la chiusura dell’Info Point: questa amministrazione ha sempre posto come primo tassello per il rilancio del territorio l’incentivazione del turismo e sarebbe assurdo procedere alla chiusura. I tagli al bilancio sono, purtroppo, indispensabili ma è proprio nelle difficoltà che si deve trovare la forza e le idee per ripartire. Ci faremo promotori di un incontro con le attività turistiche operanti sul territorio per ricercare nuove forme di promozione dove il Comune, come sempre, continuerà a fare la sua parte".
"Ci auguriamo una risposta positiva e costruttiva - conclude la nota -. Un ultimo inciso per il comunicato congiunto delle opposizioni; guarda caso su questo argomento, per la prima volta in due anni, si sono unite in un unico messaggio. Sappiamo benissimo che l’argomento li tocca in modo particolare visti i componenti del direttivo ma ci sentiamo obbligati a chiedere di lasciar perdere con queste uscite da Campagna elettorale. La vera collaborazione inizia quando c’è il rispetto delle parti ed il buon senso. Prendiamo atto, con piacere, delle ultime righe del comunicato della pro Loco che 'rimangono aperti a qualsiasi tipo di collaborazione con la nostra amministrazione, così come sta già avvenendo per altri progetti'; ci sembra un giusto modo di affrontare la situazione".

Ultima modifica ilMercoledì, 15 Maggio 2019 12:50

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

skodaocatvaialuglio720