Menu
RSS

Il parco dell'Appennino protagonista della conferenza Unesco di Parigi

ParcoAppenninoE' la biosfera dell’appennino Tosco-Emiliano la riserva incaricata dal ministero dell’ambiente a organizzare la partecipazione dell’Italia alla 31esima sessione del Man and the Biosphere Programme International Co-ordinating Council (MAB-ICC), la conferenza internazionale che si terrà a Parigi alla sede dell'Unesco da oggi (17 giugno) a venerdì.

Durante il Consiglio nella giornata di mercoledì (19 giugno) arà presentato il report dal titolo Italian biosphere reserves – a rising network che descriverà con apposite video-animazioni la crescita in termini numerici e di estensione delle biosfere italiane. Così come metterà in evidenza la capacità di sviluppare nuove attività, anche avvalendosi del valore aggiunto del far parte del network internazionale Mab, che si traduce in stimoli, positive collaborazioni e scambi.
Il presidente Fausto Giovanelli - coordinatore della biosfera dell’Appennino tosco-emiliano - interverrà nella sessione dedicata ai beni e servizi per presentare alcuni progetti e prodotti collegati ai brand delle riserve, in particolare descriverà alcune esperienze delle Alpi Giudicarie, dell’Appennino tosco-emiliano e del Delta del Po. Come concreto esempio delle buone pratiche saranno allestiti appositi stand per descrivere i prodotti e i progetti che hanno beneficiato dei brand elaborati dalle riserve.
Chiuderà la giornata il contest Taste and discover italian biosphere reserves, dedicato alla cultura del cibo e alla sostenibilità, durante il quale i delegati potranno partecipare a una degustazione guidata di prodotti tipici e piatti espressione della cultura gastronomica e dell’economia delle nostre Mab. La biosfera dell’Appennino Tosco-Emiliano ha coinvolto Alma, Scuola internazionale di cucina italiana, che per suggellare e testimoniare la qualità e la cultura della cucina e dei prodotti agroalimentari del territorio ha ideato l’esperienza gastronomica che sarà strutturata in tre percorsi, ognuno con un maestro d’arte e mestiere di riferimento: Renato Brancaleoni per i formaggi, Massimo Spigaroli guiderà gli ospiti nel mondo dei salumi ed Enzo Crivella si occuperà della dolce conclusione: il gelato. Questo percorso gastronomico sarà supportato da una mostra, composta da 15 pannelli, sulle Mab Italiane, la biodiversità e la sostenibilità alimentare. La serata sarà anche l’occasione per festeggiare la proclamazione di due nuove riserve italiane: Alpi Giulie e Po grande.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

fabiaottobre720pa