Menu
RSS

Dal bilancio ai lavori, Taccini all'attacco a Coreglia

tacciniDai lavori a scuola e nuovo stadio fino ai bilanci. Il consigliere di Un futuro per Coreglia, Piero Taccini, tira le somme della sua opposizione alla maggioranza e torna all'attacco dell'amministrazione Amadei dopo essere chiamato come testimone ad una udienza che si è svolta ieri al tribunale di Lucca nell'ambito di un processo che vedrebbe coinvolto un ex dipendente comunale circa un riconoscimento di un debito fuori bilancio: "Sono ben quarantacinque le interpellanze, interrogazioni e mozioni da me presentate e ben trentatre le segnalazioni, gli esposti e le integrazioni degli stessi inviate ai vari organi di controllo quali Corte dei Conti, varie Procure della Repubblica, Autorità nazionale anticorruzione, Prefettura, carabinieri e guardia di finanza", ricorda Taccini in una nota.

"Si è tenuta al Tribunale di Lucca, la prima udienza a carico di un responsabile tecnico del Comune coreglino, attualmente occupato in un altro Comune - racconta Taccini -. La vicenda ebbe inizio nel giugno del 2016" quando Taccini, chiese "al responsabile dell’ufficio finanziario - si legge nella nota del consigliere di opposizione -, la situazione debitoria del Comune. Dalla documentazione ricevuta rilevò una problematica relativa a dichiarazioni, probabilmente non veritiere, rilasciate dal responsabile circa un’insussistenza di debiti fuori bilancio. Da ciò partì l’esposto a vari organi di controllo e, per il momento, è stato dato seguito solo dalla Procura della Repubblica di Lucca". Taccini racconta di aver posto "all’attenzione del giudice anche la questione di varie approvazioni di bilanci, sia previsionali che consuntivi, che non avrebbero dovuto essere approvati stante la non definizione degli accertamenti finanziari in corso ma, nonostante il suo ammonimento ai consiglieri, tutti i bilanci sono stati approvati".
"C’è da precisare che, alcuni mesi fa - aggiunge ancora Taccini -, la Guardia di Finanza di Lucca, su ordine della Corte dei Conti di Firenze, ha acquisito una serie di documentazione relativa alla costruzione della scuola di Coreglia capoluogo. Il tutto a seguito di esposto" trasmesso dal consigliere nel gennaio 2018 il quale aveva rilevato una "probabile irregolarità dovuta all’assegnazione per il completamento dei lavori".
Sulla questione del campo sportivo di Ghivizzano, Taccini ha inviato ben quindici fra esposti, integrazione e segnalazioni alla Regione Toscana. "La cosa certa, almeno per ora, - spiega Taccini - è lo stand by della Regione Toscana sul saldo del contributo"., Secondo Taccini "probabilmente a seguito di una delle segnalazioni nella quale si descriveva sia la problematica delle infiltrazioni d’acqua all’interno della struttura ogni qualvolta imperversa il maltempo, a causa della mancata costruzione della copertura delle gradinate, sia la richiesta danni di oltre un milione e 300mila euro, presentata al Comune dalle ditte che hanno costruito l’impianto sortivo; richiesta dovuta alla decisione del eesponsabile del procedimento e del direttore dei lavori, di concludere gli stessi prima di portare a compimento l’intero progetto che prevedeva anche la copertura delle gradinate".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

skodaocatvaialuglio720