Menu
RSS

Franchini (Pd): "Il turismo non si improvvisa"

taniafranchini"Il turismo non s’improvvisa, si costruisce". La pensa così Tania Franchini della segreteria territoriale, con l'incarico a turismo, del Pd di Lucca.
"Valorizzare le bellezze culturali e paesaggistiche di un territorio per fini turistici è un lavoro da professionisti - prosegue - Occorrono competenze specifiche e una buona conoscenza dei luoghi. Nessuno, oggi, può permettersi di aspettare il turista, dobbiamo essere bravi a farci conoscere e mettere in risalto le nostre eccellenze, anche quelle enogastronomiche. Oggi si parla di destinazione turistica, che, va proposta e prima ancora, “costruita”.


"La Mediavalle e la Garfagnana stentano a decollare turisticamente  spiega - nonostante le ‘bellezze’ e le potenzialità di un territorio unico e straordinario. Purtroppo, non c’è ancora la consapevolezza, che il turismo può essere, in luoghi come i nostri, un valore economico impressionante, che significa lavoro ed occupazione, ma non solo, significa presidio, valorizzazione, servizi, cura del territorio e quindi benessere per chi vi abita. Dobbiamo riprendere un percorso abbandonato tanti anni fa, con la chiusura delle Apt. Tornare ad essere presenti nelle fiere nazionali ed internazionali, avviare processi virtuosi tesi a rendere più competitivi i sistemi turistici locali, servono attività di marketing mirate, manca materiale cartaceo negli infopoint che informi il turista che c’è un territorio, non un solo Comune, con una biodiversità straordinaria, che pochi possono vantare. La materia prima che serve all’industria del turismo ce l’abbiamo e non si esaurisce a breve termine, quindi parliamo di investimenti ed opportunità di lavoro a lungo termine, ma serve l’impegno di tutti, chi lavora in questo campo, ha capito, da tempo, che c’è un divario enorme fra il potenziale turistico del nostro territorio ed i risultati conseguiti in questo ambito, non si può più risparmiare sulla promozione turistica, servono investimenti importanti, mirati, servono Destination Manager capaci di far dialogare pubblico e privato, un’organizzazione di professionisti della destinazione turistica, che riesca a governare sistemi complessi territoriali". 
"A breve - conclude - terremo un convegno sul ruolo delle Pro Loco, in primo piano quelle locali: Garfagnana/Valle del Serchio, che rimangono, comunque, il più grande strumento della promozione turistica dei piccoli comuni".

1 commento

  • FRANCESCO CERASOMMA
    FRANCESCO CERASOMMA Giovedì, 08 Agosto 2019 09:40 Link al commento

    Rispondo alla Franchini con alcune proposte già messe all'attenzione dal sottoscritto più volte. Oggi in Toscana non vi è più una politica turistica che si chiami tale dopo lo smantellamento delle A.P.T e consegnate le competenze ai comuni capoluogo come responsabili per l'intera provincia (legge regionale) , i comuni purtroppo non hanno a disposizione professionalità e capacità nel costruire una politica di sviluppo turistico all'altezza della situazione. Oltre alla partecipazione alle fiere internazionali del turismo, è necessario che si sviluppi un rapporto concreto con le testate giornalistiche e social media più importanti al mondo e ospitare schiere di giornalisti per fare visitare il territorio e le sue potenzialità . Inoltre non si dovrebbe trascurare il settore della convegnistica soprattutto nei mesi cosiddetti morti; (novembre, gennaio, febbraio e marzo ) Abbiamo a disposizione delle location di immenso valore, il San Romano, Palazzo della provincia, San Francesco, Villa Bottini, solo per rimanere a Lucca Centro, ma anche nell'intera provincia ci sono location di grande valore come le Ville del capannorese. Il problema è che fare partire i progetti turistici bisogna innanzi tutto lavorarci molto e con costanza. Giacomo Puccini rimane a mio parere ancora trascurato, ma ha delle potenzialità attrattive enormi ma non sfruttate, come può Lucca diventare Capitale della Musica se non valorizziamo i famosi musicisti lucchesi? Facciamolo pure l'ennesimo convegno sul turismo che dovrebbe coinvolgere i comuni della Versilia, della Garfagnana e della Piana di Lucca, ma poi lavorare sodo e coinvolgere le strutture alberghiere, B&B, guide turistiche e persone competenti nel settore dei social madia.
    Volevo dare un piccolo contributo alla discussione, e spero di esserci riuscito.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

kartelagosto2019