Menu
RSS

Preservativo nel cibo, Marchetti: “S.Luca vulnerabile”

marchetti1"Il rinvenimento, da parte di una paziente ricoverata all’ospedale di Lucca, di un profilattico nella mela cotta servitale ieri sera col vitto non è nemmeno commentabile. Bene la trasparenza con cui l’azienda sanitaria ha subito dato conto dell’accaduto, ma se anche l’ipotesi di un sabotaggio fosse fondata ciò implicherebbe che il San Luca è davvero troppo vulnerabile. Già l’estate scorsa era stato oggetto di manomissioni che provocavano ripetuti allagamenti, e per quei fatti una persona è indagata. Adesso questa sequenza col vitto pericoloso. E’ veramente troppo. Pazienti, visitatori e operatori sanitari in questa situazione risultano alla mercè di tutto e tutti. Se neppure l’ospedale è un ambiente sicuro bisogna correre ai ripari immediatamente".
Il ragionamento arriva dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che già in occasione degli allagamenti di primavera come della somministrazione del pane ammuffito venti giorni fa era intervenuto anche con atti istituzionali, interrogazioni e mozioni, per portare la situazione dell’ospedale lucchese all’attenzione diretta della giunta toscana.

Leggi tutto...

New Dehli, Marchetti (FI): "Servono azioni di contrasto incisive"

marchettibusto"Sulle infezioni ospedaliere, e in particolare proprio su quelle da Klebsiella pneumoniae nel nuovo ospedale delle Apuane a Massa, io avevo presentato un’interrogazione già il 4 aprile: lo ricordo oggi, così come lo ho ricordato due settimane fa nel dibattito su questo stesso argomento avvenuto unicamente a seguito di un mio question time, perché a quella mia interrogazione non ci fu risposta. Ora, le tempistiche ci portano a pensare male…". Lo ha ribadito il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Maurizio Marchetti durante la seduta odierna del parlamento toscano a seguito dell’informativa dell’assessore regionale alla sanità sulla proliferazione del batterio New Delhi.

Leggi tutto...

Marchetti (FI): "Rischio penuria medici di famiglia anche in Versilia"

medico"L’allarme per una penuria di prospettiva di medici di famiglia in Versilia è reale e fondato: a livello regionale toscano, secondo i dati messi a disposizione dalla Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), da qui al 2022 è previsto che siano 1085 i medici di famiglia toscani che andranno in pensione, con una quota che in proiezione decennale, ovvero fino al 2028, sale a 2069 esodi. La gobba pensionistica, ovvero il picco critico, è atteso proprio per il 2022, quando ad appendere il camice al chiodo in Toscana saranno 271 medici di base. La Versilia e l’intera provincia di Lucca non sfuggiranno a questo scenario e bisogna che la Asl Nord Ovest sia pronta e si dimostri all’altezza di reggere al contraccolpo reso più aspro dalla spinta generata attraverso ‘quota 100’, che si prepara a svuotare gli ambulatori con un’incidenza e una rapidità mai sperimentate". A snocciolare i dati è il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Maurizio Marchetti, per nulla rassicurato dagli annunci con cui l’azienda sanitaria asserisce di poter fronteggiare l’esodo pensionistico previsto in Versilia per i medici di base già carenti di 8 unità.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

fabiaottobre720pa