Grave dopo lo schianto frontale sul Brennero

Un ferito in gravi condizioni estratto dalle lamiere della sua auto dai sanitari del 118 che lo hanno condotto al pronto soccorso del San Luca in codice rosso: in seguito è stato ricoverato nel reparto di rianimazione in prognosi riservata. E’ il bilancio di un tremendo scontro frontale avvenuto sulla strada statale del Brennero a Borgo a Mozzano questa sera (29 febbraio) attorno alle 21. Un’altra persona che si trovava alla guida di una Megane è rimasta ferita ma per fortuna soltanto in modo lieve. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri: secondo una prima e ancora sommaria ricostruzione, lo scontro è avvenuto in un tratto del Brennero tra il ponte del Diavolo e Chifenti, subito dopo una curva.

Forse la pioggia, forse la velocità potrebbe aver provocato lo scontro su cui la centrale operativa del 118 ha inviato l’ambulanza con medico della Misericordia di Borgo a Mozzano e quella infermieristica della Croce Verde di Ponte a Moriano.
Inizialmente erano stati allertati anche i vigili del fuoco, ma il loro intervento non è stato necessario. Il personale del 118 è riuscito, infatti, ad estrarre dalle lamiere di una Hyundai Tucson anche il ferito più grave, un 70enne di Lucca che ha subito un grave trauma al torace e ha riportato altre sospette fratture nel violentissimo scontro. L’automobilista è stato trasportato al pronto soccorso del San Luca con il codice rosso ed è arrivato in stato di non conoscenza. I medici dell’ospedale lo hanno sottoposto alle cure del caso, ma al momento si sarebbero riservati la prognosi. Le sue condizioni, infatti, appaiono piuttosto gravi. I carabinieri sono rimasti impegnati a lungo nei rilievi dell’incidente stradale. A quanto pare uno dei due mezzi avrebbe perso il controllo dopo aver affrontato una curva prima di un tratto rettilineo e sarebbe andato a scontrarsi contro l’auto che procedeva nel senso opposto di marcia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.