Fortezza delle Verrucole, al via il restyling

A seguito del nuovo finanziamento derivante dal programma Mibact denominato Ducato Estense all’interno del piano stralcio “cultura e turismo” e finanziato dal ministero, il Comune di San Romano in Garfagnana è beneficiario di un finanziamento di 1.300.000 euro che servirà a riqualificare la Fortezza delle Verrucole, con lavori di completamento delle sistemazioni esterne, sentieristica, illuminazione, accessibilità disabili. “Un lotto di lavori – spiega il sindaco Pier Romano Mariani – facente parte di un progetto generale di restauro e valorizzazione della Fortezza di Verrucole, approvato dall’amministrazione comunale nell’anno 2006, che è stato realizzato dallo studio dell’ architetto fiorentino Gianclaudio Papasogli Tacca e dai suoi collaboratori. Il progetto è stato sottoposto alla supervisione ed autorizzazione della Soprintendenza, che in tempi celeri ci ha fornito supporto culturale, tecnico ed amministrativo. Di questo sono particolarmente grato al Soprintendente Luigi Ficacci, ed all’ingegner Francesco Cecati, coordinatore della sezione beni architettonici e paesaggistici che con la collaborazione dell’architetto Teresa Ferraro ci hanno sopportato e supportato nell’affinamento del nostro progetto”.

“Con riferimento all’accessibilità per i disabili dal paese di Verrucole alla Fortezza – prosegue il sindaco -, in accordo con la Soprintendenza, al fine di realizzare un impianto che fosse il più possibile a basso impatto ambientale, è stato ritenuto opportuno utilizzare un sistema di trasporto persone a cremagliera su rotaia previsto anche per trasporto disabili. Tale sistema di trasporto avrà un percorso che si svilupperà tra la vegetazione al livello del terreno, del quale risulterà visibile solo la rotaia di scorrimento ed i mezzi di trasporto saranno costituiti da due piccoli vagoncini, in tal modo non sarà per nulla invasivo, e risulterà scarsamente visibile nella morfologia del pendio del colle dove è ubicata la Fortezza. Inoltre la possibilità di avere due fermate, vale a dire una in corrispondenza dell’Orto del Capitano e l’altra a servizio dell’ingresso principale della Fortezza, consentirà di rendere accessibile quasi tutta la Fortezza. La gara per la realizzazione dei lavori del primo lotto, nel rispetto delle condizioni previste dal capitolato speciale d’appalto e di tutte quelle ulteriori previste dalla legislazione vigente, è stata aggiudicata alla Cooperativa La Pania di Corfino di Villa Collemandina per un importo complessivo di 461.618,53 euro I lavori aventi ad oggetto opere per accessibilità disabili, nello specifico saranno lavori di ingegneria naturalistica e l’impianto di trasporto tipo Monrail dalla frazione di Verrucole alla Fortezza ed opere accessorie quali piattaforme di sosta, rotaie e vagoni. Il verbale della consegna lavori è stato sottoscritto ieri 21 marzo dal direttore di lavori Gianclaudio Papasogli Tacca, da Valerio Mattei in qualità di responsabile del procedimento per il Comune di San Romano in Garfagnana e da Rino Manetti legale rappresentante della Cooperativa La Pania di Corfino di Villa Collemandina. L’ultimazione dei lavori dovrà avvenire entro 280 giorni naturali, entro e non oltre il 25 dicembre prossimo. I lavori verranno eseguiti senza arrecare interruzioni alle attività della Associazione Mansio Hospitalis che gestisce la Fortezza con grande professionalità e passione, con visite guidate e vari laboratori all’interno del loro progetto Archeopark, sui social si trovano commenti estremamente lusinghieri di questa attività. Sono particolarmente soddisfatto per questo progetto che ha visto il nostro Comune beneficiario di una somma rilevante da investire sulla Fortezza che oramai è divenuta un simbolo di tutto il nostro territorio. Questo lotto renderà la fortezza accessibile a tutti compresi coloro che sono diversamenti abili e che in questi anni non hanno potuto immergersi all’interno delle mura e della torre, ammirare il panorama che spazia a 360 gradi sulle bellezze della Garfagnana, ed ascoltare i racconti di Giulia e Diego che rendono viva la struttura. Ovviamente anche chi non vorrà fare la passeggiata potrà utilizzare il sistema monorotaia per salire alla Fortezza e vederla da un ‘altro profilo rispetto a quello consueto. Il 30 marzo verrà poi aperta la gara per l’assegnazione del secondo lotto dei lavori ed a seguire nelle settimane successive si affideranno anche i lavori progettati con il bando delle Città Murate della Regione Toscana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.