Polentari di Filecchio al raduno nazionale – Ft foto

Più informazioni su

Un fine settimana all’insegna delle tradizione popolari e dell’ottima cucina è stato quello appena trascorso durante il quale il gruppo dei Polentari di Filecchio ha preso parte alla quattordicesima edizione del Raduno nazionale dei polentari d’Italia. Quest’anno l’atteso evento, la cui precedente edizione vide protagonista proprio il comune di Barga, ha fatto tappa in Piemonte e più precisamente a Ponti: un piccolo ma accogliente municipio della provincia di Alessandria a soli quindici chilometri dalla città termale di Aqui Terme, ospiti della locale Pro Loco.

Anche in questa occasione la folta pattuglia filecchiese – capitanata dall’inossidabile presidente Mauro Gemignani – ha fatto bella mostra delle grandi capacità culinarie portando ancora alto il nome della rinomata tradizione culturale e gastronomica del territorio.
Diciassette le delegazioni intervenute in rappresentanza di ben nove regioni (Emilia Romagna, Veneto, Trentino, Lazio, Marche, Umbria, Sardegna, Piemonte e la nostra Toscana) e diciassette modi diversi quindi di cucinare il piatto povero per eccellenza della cucina italiana: la polenta.
Una sorta di nuovo giro d’Italia del gusto a tappe: si è passati dalla salsiccia al merluzzo, dalle lumache alla polenta di castagne, per giungere alle aringhe, alla mortadella, al ragù per finire poi con la polenta con gli uccelli di Filecchio, piatto che ancora una volta l’ha fatta da padrona confermando la sua unicità data dall’utilizzo nella preparazione della speciale farina garfagnina otto file.
Una tre-giorni dedicata all’esaltazione dei tesori gastronomici della nostra Italia non certo in competizione fra loro ma con l’obiettivo di promuovere uno scambio di gusti, sapori, tradizioni e quindi culture.
Ad accompagnare i filecchiesi l’amministrazione comunale in forma ufficiale rappresentata dal consigliere e “polentaro” Lorenzo Tonini a conferma del grande interesse mostrato anche dalle istituzioni pubbliche per questi meeting nazionale che d’edizione in edizione stanno ritagliandosi una sempre più prestigiosa ribalta turistico-promozionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.