Studenti del Vecchiacchi in visita alla Pcmc foto

Studenti del Vecchiacchi di Castelnuovoin visita allo stabilimento della Pcmc a Fornaci di Barga, in località Chitarrino. Una frontiera ulteriore per il rapporto fra studio, formazione e lavoro.
L’azienda ha aperto le porte ieri (11 gennaio) agli studenti della classe terza, indirizzo meccanico, accompagnati da due docenti, Francesco Talini e Leonardo Innocenti, che si occupano tra gli altri, anche degli insegnamenti di tecnologia e disegno meccanico.

L’incontro è iniziato con la presentazione dell’azienda da parte del direttore tecnico di Pcmc Italia, Luca Tagliasacchi, che ha raccontato la storia di Pcmc, oggi uno dei principali player del mercato del converting nel mondo, per poi focalizzarsi sul processo produttivo, illustrando ai ragazzi come avviene la realizzazione dei macchinari.
Tagliasacchi ha inoltre parlato dell’importanza dello studio e dell’esperienza sul campo per poter lavorare in aziende come Pcmc e quanto siano importanti, passione e dedizione al lavoro.
La parola è passata poi a Gianmarco Romani dell’ufficio risorse umane, che ha spiegato agli alunni quali siano le competenze e i ruoli professionali specifici per il settore
L’incontro è proseguito con una breve visita agli stabilimenti per permettere alla classe di poter vedere da vicino le macchine Pcmc. Questa iniziativa è stata anche l’occasione per consegnare agli studenti abbigliamento e Dpi da utilizzare durante gli stage formativi che svolgeranno nelle aziende.
Pcmc vuole continuare a mantenere saldo il rapporto con le scuole e crescere insieme anche alle persone del territorio, per questo aderisce al progetto “alternanza scuola-lavoro” che permette ai ragazzi di vivere un’esperienza pratica in azienda, utile a consolidare così le conoscenze acquisite in aula.
Una buona sinergia tra Pcmc e le scuole del territorio che sono attive e propositive per mantenere forte questo legame tra istruzione ed impresa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.