Tana Termini, la commissione regionale fa il sopralluogo all’impianto

L’impianto di Tana Termini ai raggi X. Si svolgerà infatti lunedì prossimo (4 febbraio) il sopralluogo della “commissione d’inchiesta in merito alle discariche sotto sequestro e al ciclo dei rifiuti”, presieduta da Giacomo Giannarelli (M5S). La mattina, dalle 10,30, i commissari saranno alla Sistemi Biologici srl di San Marcello Piteglio (società dichiarata fallita dal tribunale di Pistoia nel 2017), nel pistoiese, per visitare anche l’ex impianto di compostaggio Tana Termini situato al confine con Bagni di Lucca.

Il sopralluogo è stato richiesto dal consigliere di Forza Italia Maurizio Marchetti, capogruppo in consiglio regionale, che sul sito ha più volte manifestato “forti perplessità” dovute all’ubicazione proprio nell’alveo del torrente Lima. “Il contesto ambientale in cui si trova è delicato. Credo che la visita sarà utile per comprendere la necessità di procedere alla bonifica e alla messa in sicurezza dell’area”, anticipa Marchetti. Alla visita della mattina parteciperanno anche il sindaco San Marcello Piteglio, Luca Marmo, il responsabile dell’ufficio ambiente del Comune, Cristiano Vannucchi, il curatore fallimentare di Sistemi Biologici, Ivo Vannini, e l’amministratore delegato di Pistoia Compost srl, Alessandro Ermini.
Nel pomeriggio, dalle 14,30, la commissione visiterà Pistoiambiente srl a Serravalle Pistoiese, gestore della discarica del Cassero sequestrata nel 2014 a seguito di un incendio e riaperta lo scorso aprile su decisione del Tribunale del riesame di Pistoia. Il sito è adibito allo smaltimento di rifiuti speciali provenienti da circa 40 ditte per lo più tra centro e nord Italia e sono in molti, tra cittadini e istituzioni, non ultimo il sindaco di Serravalle, Piero Lunardi, a chiederne la definitiva chiusura. All’incontro parteciperanno oltre al primo cittadino anche l’assessore comunale all’ambiente Federico Gorbi e il direttore tecnico di Pistoiambiente Michele Menichetti.
Questo primo sopralluogo della commissione, già anticipato dal presidente nel corso dell’ultima seduta, “servirà a fare il punto su due realtà critiche”, ma anche per “dare una prima risposta a cittadini e istituzioni che chiedono maggiori impegni e attenzione per salute e territorio”, anticipa Giannarelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.