Quantcast

Barga, ecco la nuova giunta e tutte le deleghe

Più informazioni su

Una giunta composta da 6 membri, tre donne e tre uomini, compreso il neo sindaco Caterina Campani. Sono stati ufficializzati questa mattina (18 giugno) i nomi che faranno parte della nuova giunta di Barga e le relative deleghe. Gli assessori saranno Pietro Onesti, Sabrina Giannotti, Francesca Romagnoli, Lorenzo Tonini e Vittorio Salotti ma molte deleghe saranno affidate anche ai consiglieri comunali. Il sindaco ha inoltre assicurato che ci sarà un monitoraggio continuo e reciprocotra assessori e consiglieri per mettere tutti a conoscenza dell’andamentodei lavori e delle problematiche presenti sul territorio.

La prima cittadina ha mantenuto per se le delghe ai rapporti istituzionali, sanità e turismo. Inoltre sarà proprio il sindaco a seguire in prima persona la vicenda legata al pirogassificatore di Kme.
Il vice sindaco sarà invece Vittorio Salotti che inoltre si occuperà di bilancio, finanza, tributi e gestione del personale.
Confermati gli incarichi per l’assessore uscente Pietro Onesti a cui spetteranno le deleghe per lavori pubblici, patrimonio, protezione civile e politiche della montagna.
A Francesca Romagnoli invece le deleghe a politiche ambientali ed energetiche, commercio e attività produttive e occupazione.
Lorenzo Tonini si occuperà invece di scuola, trasporti e urbanistica.
Esauriti i compiti della giunta, un ruolo importante sarà svolto anche dai consiglieri comunali. A Maresa Andreotti il doppio ruolo di capogruppo e di valorizzazione del centro storico; a Beatrice Balducci l’incaricoper le pari opportunità e turismo montano; a Giacomo Cella sport e rapporti con le reltà associative del capoluogo; a Sergio Suffredini i rapporti con le realtà di Fornacie e del fondo valle; a Sabrina Moni i rapporti con il mondo del volontariato; Lorenza Cardone infine, seguirà la comunicazione, la semplificazione amministrativa, l’attuazione del programma di governo ed i rapporti con il pubblico.
Non c’è ancora una data per il prossimo Consiglio comunale ma tutto lascia pensare che non si andrà oltre il mese di luglio dato che l’aula dovrà riunirsi per approvare l’assestamento di bilancio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.