Borgo della Poesia, approvato il progetto esecutivo

Interventi per oltre 860mila euro. Importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Il Borgo della Poesia di Castelvecchio Pascoli è più vicino a diventare realtà. L’amministrazione comunale di Barga ha infatti approvato il progetto esecutivo per il recupero del sistema pascoliano che ruota intorno alla casa-museo dove visse il celebre poeta. Il progetto realizzato dall’architetto Roberto Agnoli prevede lavori per un valore complessivo di oltre 866mila euro di cui 760mila saranno messi a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il restante da privati.

L’obiettivo di questo progetto, portato avanti dall’amministrazione comunale e dalla Fondazione Giovanni Pascoli, è quello di pervenire alla costituzione di un centro studi adeguato e funzionale da realizzarsi nei locali adiacenti alla Casa Museo Giovanni Pascoli, in modo da poter accogliere studiosi, istituzioni e associazioni culturali e dare così vita a iniziative di interesse storico e culturale con riferimento alla vita ed alla produzione del poeta.

Per la realizzazione di questo intendimento, è stato ritenuto indispensabile procedere al recupero e all’adeguamento strutturale di alcuni dei beni immobili adiacenti alla casa museo e creare le necessarie connessioni fra gli spazi in modo da garantire una funzionale accoglienza ed operatività.

Per poter realizzare questo progetto – si legge ancora nell’atto approvato – era necessario che tutti gli immobili interessati facessero capo ad un unico ente, motivo per cui la Fondazione Pascoli ha restituito la proprietà dei beni del compendio al Comune di Barga.

L’approvazione del progetto esecutivo rappresentava l’ultimo passaggio burocratico indispensabile per la realizzazione delle opere. A breve dunque dovrebbe essere pubblicata la gara d’appalto a seguito della quale potranno partire i lavori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.