Coreglia posticipa la rata della Tari

Il sindaco: "Nuove misure contro il coronavirus, in Valle c'è grande responsabilità"

Il sindaco del Comune di Coreglia Antelminelli, Valerio Amadei, nel confermare la sua vicinanza ai cittadini in questo difficile momento, esorta tutti al rispetto delle norme igienico-sanitarie dettate dal Governo e consigliate dai medici, uniche misure in grado di contrastare efficacemente il contagio.

“La popolazione del comune di Coreglia Antelminelli e dell’intera Mediavalle sta rispondendo bene e con grande senso di responsabilità, come ero sicuro avrebbe fatto, ai provvedimenti del Governo – dice Amadei – da parte mia e di tutta l’amministrazione comunale stiamo confrontandoci quotidianamente con la ASL, alla quale ci teniamo ad esprimere un sentito grazie per gli sforzi e la professionalità garantiti da tutto il personale medico, paramedico e amministrativo”.

L’amministrazione è inoltre consapevole che l’emergenza Coronavirus non è soltanto un problema sanitario: è, infatti, in pericolo tutta l’economia nazionale, e quindi l’economia dei territori, che più di tutti stanno soffrendo questo grave momento.

“Per questo – spiega ancora il Sindaco– come Comune, vogliamo dare subito un segnale che, pur nella nostra limitata autonomia decisionale, sia di sicuro e importante aiuto, nell’attesa di un tempestivo provvedimento fiscale del Governo, che ad oggi non è ancora stato emanato accanto alle misure restrittive di contenimento della emergenza epidemiologica. Stiamo quindi lavorando per sottoporre all’approvazione del consiglio comunale, cui compete la modifica dei regolamenti sui tributi, il rinvio al 30 giugno della prima rata della Tari e, contestualmente, di posticipare anche la scadenza per chi sceglie il pagamento in una unica soluzione. Per chi volesse avvalersi della rateizzazione, inoltre, le scadenze delle rate successive, saranno fissate poi al 30 settembre e 30 novembre”.

“E’ fondamentale – ha detto il primo cittadino – fare il possibile per sostenere famiglie e imprese in questo momento di difficoltà economica, e proprio per questo, pur decisi a fare la nostra parte e consapevoli che comunque ogni provvedimento comporterà un aggravio per le casse comunali, auspichiamo un tempestivo intervento dello Stato, l’unico che possa fornire sostegni maggiori di quelli che il Comune da solo può mettere in campo”.

Si ricorda che fino al 3 aprile sono chiusi al pubblico gli sportelli e  uffici comunali ad esclusione dei servizi pubblici essenziali.

Sono comunque assicurati il servizio di stato civile per gli atti di morte e il servizio di polizia municipale per le incombenze relative all’ordine pubblico.

Continuate a seguire i canali ufficiali del Comune di Coreglia Antelminelli per rimanere informati, nello specifico il canale Telegram ed il sito www.comune.coreglia.lu.it

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.