Quantcast

Promozione territori montani, fondazioni Crl e Caripistoia a fianco del Gal

Scade il 30 giugno il bando “Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale”

Una sinergia che mira alla promozione dei territori montani. La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia insieme con il Gal MontagnAppennino per sostenere la promozione del territorio delle provincie di Lucca e Pistoia.

Sinergie importanti che vanno a integrare le risorse a valere sul bando del Gal Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale incentrato sullo sviluppo delle attività museali, del patrimonio etnoantropologico e di itinerari culturali come quelli ispirati a Giacomo Puccini e Lodovico Ariosto o gli stessi percorsi della Francigena e del Volto Santo.

Il Gal MontagnAppennino investe l’Appennino pistoiese e il territorio lucchese per le aree della Valle del Serchio e dell’Alta Versilia e impiega fondi europei del programma Leader. Risorse destinate ad arrestare il declino e favorire quindi lo sviluppo delle zone agricole e montane, che per questo specifico bando ammontano a 600mila euro destinati al sostegno al 90% di progetti presentati da Comuni, Unioni dei Comuni, Enti parco nazionali e regionali, Camere di Commercio e fondazioni e associazioni culturali senza scopo di lucro. Il 10% rimanente, necessario alla realizzazione dei progetti sarà poi stanziato dalle due Fondazioni, con un impegno di 30mila euro per ciascuna a valere sui rispettivi territori di riferimento.

Il bando, che non sosterrà progetti di restauro, mira ad incentivare gli investimenti per riqualificare e valorizzare il patrimonio culturale tramite iniziative quali festival musicali, eventi del folklore e della tradizione nonché attività espositive di carattere etnoantropologico.

“Il dato rilevante è che per la prima volta – ha dichiarato Marina Lauri, presidente del Gal MontagnAppennino – il Gal incontra la sinergia con le fondazioni per un progetto comune che, attraverso il bando, va a supporto dell’intero territorio montano delle due province. Mi auguro sinceramente che si tratti di una felice esperienza e che costituisca il primo passo per sviluppare azioni e programmi basati sulla concertazione e la condivisione degli obiettivi”.

Soddisfazione anche da parte del presidente della Fondazione CariLucca Marcello Bertocchini: “Sono ben 23 i comuni ‘montani’ della provincia di Lucca. Un dato che già di per sé lascia intuire come la valorizzazione di queste aree rappresenti un obiettivo dal grande valore sociale, culturale ed economico. L’idea di integrare l’apporto del Gal cofinanziando un suo bando è una forma di collaborazione che, ci auguriamo, non rimanga un esempio isolato, soprattutto perché consente ai soggetti beneficiari dei contributi ottenere il 100 per cento delle risorse utili a realizzare i progetti presentati.”

“Siamo felici di contribuire a questo progetto – commenta Luca Iozzelli, presidente della Fondazione Caript – finalizzato alla valorizzazione e riscoperta del nostro territorio montano, che da tempo vive una condizione di difficoltà. La Fondazione si è fatta sostenitrice di molte altre iniziative per contribuire allo sviluppo del suo importantissimo patrimonio ambientale, naturalistico e culturale, affinché questa meravigliosa porzione del nostro territorio continui a vivere ed essere vissuta”.

Le domande devono essere presentate entro le 13 del 30 giugno, impiegando esclusivamente, mediante procedura informatizzata, la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale dell’anagrafe regionale delle aziende agricole gestita da Artea (di seguito anagrafe Artea) raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.