Quantcast

Il BargaJazz Festival è pronto a partire con il contest fra gruppi emergenti

Il programma completo della manifestazione che rinnova la tradizione nel borgo

Partenza all’insegna dei gruppi emergenti per il BargaJazz Festival 2020 che si confronteranno martedì (18 agosto) e mercoledì per aggiudicarsi il premio del BargaJazz Contest.

Il concorso vede ogni anno la partecipazione di gruppi provenienti da tutta Italia e come sempre particolare attenzione va all’originalità dei progetti presentati. Quattro i gruppi finalisti selezionati tra le numerosissime domande pervenute. Sempre più alta la preparazione dei partecipanti che non ha reso facile la scelta dei finalisti.

Martedì si esibiranno il trio di Pasquale Paterra, con Pasquale Paterra alla tromba, Giovanni Bertelli alla chitarra, Fausto Negrelli alla batteria, ed il trio di Tommaso Perazzo composto da Tommaso Perazzo al  pianoforte, Marcello Cardillo alla batteria e Kimon Karoutzos al contrabbasso. Nella seconda serata sarà la volta di Emmanuel Losio Group, con da Emmanuel Losio alla chitarra, Giulio Scianatico al contrabbasso, Fabio Sasso alla batteria,  Simone Alessandrini al  sax alto, Filippo Bianchini al sax tenore, e del trio di Valentina Fin con Valentina Fin alla voce, Francesco Pollon al pianoforte e Manuel Caliumi al  sax alto.

Nell’ambito del contest ogni anno viene assegnato un premio al miglior gruppo ed un premio speciale al miglior solista dedicato a Luca Flores (eccezionale pianista scomparso nel ’95, militante nell’orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del festival).

Il BargaJazz Festival 2020 proseguirà fino al 30 di agosto con tanti appuntamenti che si terranno all’aperto e in piena sicurezza, nella splendida cornice dei Giardini di Villa Gherardi a Barga.

Il festival, dedicato ogni anno a un musicista diverso, per questa edizione non poteva che essere dedicato a Giancarlo Rizzardi, recentemente scomparso, fondatore del festival e instancabile animatore della vita musicale e culturale di Barga.  Per i concerti saranno ospiti del Festival Andy Sheppard e Rita Marcotulli, Scott Hamilton con Alkaline Trio, il trio Melez con il batterista Jim Black e la cantante Cansu Tanrıkulu, il progetto Twelve Gates di Pietro Tonolo e Charlie Cinelli.

Ampio spazio è stato dato anche ai solisti dell’orchestra di Bargajazz: Andrea Tofanelli, Rossano Emili, Luca Gusella, Nico Gori, Angelo Lazzeri, Stefano Onorati, che presenteranno ciascuno i propri progetti in piccolo gruppo e lo stesso Mario Raja, direttore dell’orchestra, si esibirà con il suo quintetto.

Il 22 di agosto alle 18 nella sala consiliare del Comune di Barga, il musicologo Francesco Martinelli traccia il profilo di uno dei grandi maestri del jazz con una conferenza su Dexeter Gordon, il gigante del sax tenore. Confermata la giornata di Barga In Jazz per il 23 di agosto che si terrà a partire dal pomeriggio nei giardini di Villa Gherardi dove si alterneranno i gruppi di giovani provenienti da SienaJazz University. La giornata sarà inaugurata alle 17,30 dalla West Coast Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico. Alle 18,30 come ogni anno, previsto anche un concerto al duomo di San Cristoforo in una cornice suggestiva e spirituale con Dimitri Grechi Espinoza che presenterà il suo ultimo lavoro discografico In A Spiritual Way.

La manifestazione si concluderà poi in serata con l’Enojazz Quintet e una grande jam session abbinata alla degustazione di vini a cura di azienda agricola Macea ed i produttori di Borgo a Mozzano. L’ingresso ai concerti prevede biglietti alla portata di tutti da 5 a 10 euro con un’importante promozione rivolta agli studenti delle scuole civiche di musica, dei licei musicali che avranno accesso ai concerti con un biglietto poco più che simbolico di 1 euro.

Il programma completo è disponibile sul sito www.bargajazz.it. Per informazioni e prenotazioni: info@bargajazz.it – telefono 0583.723860. Prevendite su https://www.liveticket.it/bargajazz

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.