Unione Comuni della Garfagnana, tre nuovi mezzi per protezione civile e polizia locale foto

Inaugurazione a Orto Murato alla presenza dei sindaci

Si è tenuta oggi (6 ottobre) al Centro operativo intercomunale dell’Unione Comuni a Orto Murato di Castelnuovo di Garfagnana, alla presenza dei sindaci, la cerimonia di inaugurazione di tre nuovi mezzi in dotazione per gli interventi di protezione civile e polizia locale.

L’evento assume particolare importanza e vuole essere anche un riconoscimento per lo straordinario lavoro che durante le varie fasi dell’emergenza coronavirus ha visto in prima fila nelle delicate operazioni di controllo e assistenza il personale della protezione civile e della polizia locale dell’ente.

Con i nuovi tre mezzi, inoltre, prosegue il potenziamento della dotazione strumentale di due importanti funzioni associate gestite dall’Unione per i Comuni componenti – Camporgiano, Careggine, Castelnuovo di Garfagnana, Castiglione di Garfagnana, Fabbriche di Vergemoli, Fosciandora, Molazzana, Minucciano, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana, San Romano in Garfagnana, Sillano Giuncugnano, Villa Collemandina  e – relativamente a quello di polizia locale – per il comune di Vagli Sotto in convenzione, con l’obiettivo di migliorare i servizi e il loro svolgimento in sicurezza, dovendo spesso operare in situazioni di emergenza e in condizioni ambientali delicate.

La cerimonia è stata aperta dal presidente Andrea Tagliasacchi che ha messo in evidenza quanto sia importante disporre di strumenti e di veicoli adeguati a supporto delle donne e degli uomini impegnati nei servizi,
assicurare continuità operativa anche nella stagione invernale particolarmente impegnativa.

I nuovi mezzi sono una Jeep Renegade 4X4 per il servizio di protezione civile e due Fiat Panda 4X4 per il potenziamento del parco mezzi della polizia locale, dotati di adeguati dispositivi per il controllo e rilevazione incidenti stradali, atti alla percorrenza delle strade montane, della viabilità interna ai paesi e particolarmente idonei in caso di ghiaccio e neve.

Tutti i mezzi sono stati finanziati dall’Unione Comuni Garfagnana con fondi propri senza far gravare alcun onere sui bilanci dei Comuni componenti, rafforzando il principio che lavorare insieme consente di realizzare economie di scala rendendo servizi efficienti ai cittadini e contenendo i costi di gestione.

È seguita la benedizione dei mezzi da parte di monsignor Angelo Pioli e la consegna delle chiavi con gli auguri di un buon lavoro a favore dei cittadini della Garfagnana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.