Borgo a Mozzano, le iniziative per il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno

Prevista una giornata di screening gratuita dedicata alle donne

A inizio mese è stato presentato dalla vicesindaca Roberta Motroni il programma delle iniziative promosse dall’amministrazione comunale per il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno. In occasione dell’Ottobre rosa è stato lanciato dalle donne del consiglio comunale, sia di maggioranza che di minoranza, un video con l’intento di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione e di inviare un messaggio solidale a tutte le donne invitandole a prendersi cura di sé.

“La nostra campagna di informazione – ha spiegato Roberta Motroni – vuole far capire l’importanza della prevenzione primaria, ossia la familiarizzazione con le visite specialistiche, che è di fondamentale importanza perché, nella fase iniziale, il carcinoma mammario si può curare. Per questo con molto orgoglio l’amministrazione comunale ha aderito alla campagna Nastro Rosa della Lilt e grazie alla collaborazione con la Misericordia di Borgo a Mozzano, il comune potrà organizzare una giornata di screening gratuito sul territorio comunale”.

“La giornata avrà luogo nella prima o nella seconda settimana di novembre e verrà svolta negli ambulatori della Misericordia di Borgo a Mozzano – dice la vicesindaca – Durante la giornata sarà presente anche la sezione provinciale Lilt che distribuirà materiale informativo, opuscoli e consigli. Tra l’altro, ormai, l’età media dell’insorgenza di questa malattia si è abbassata, potendo colpire anche donne di 30-35 anni di età. Un dato sul quale riflettere. Oggi però, se si fa una buona prevenzione, si può abbassare del 35 per cento il rischio di contrarre questo tipo di carcinoma, con una percentuale di guarigione che si assesta intorno all’87 per cento. L’ impegno è quindi quello di rendere questa malattia una malattia curabile e quindi controllabile“.

La vicensindaca Roberta Motroni ha posto l’attenzione sull’impegno profuso dal sindaco e da tutta l’amministrazione su questo delicato tema: “Sia come donna che come amministratrice che come semplice cittadina, desidero ringraziare le altre donne del consiglio comunale che hanno appoggiato questa mia iniziativa, il governatore Gabriele Brunini per la collaborazione alla giornata di screening gratuito e l’opportunità che ha dato lilt di aderire alla campagna Nastro Rosa. Sono convinta che la prevenzione sia la forma più bella di amore verso la vita, verso il prossimo e verso se stessi. Si tratta di una cultura che ancora non ci appartiene del tutto e quindi bisogna lavorare per far arrivare questo messaggio anche alle fasce più deboli della comunità, agli individui che, anche per problemi economici, rinunciano alla cura di sé”.

Nell’ambito della giornata di screening gratuito, il monumento principale di Borgo a Mozzano, il Ponte del Diavolo, si illuminerà di rosa.

Per avere maggior informazioni riguardo la giornata di screening contattare l’Ufficio sociale del Comune di Borgo a Mozzano al numero 0583.820426.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.